Zoom Video non crittograferà chiamate effettuate da utenti iscritti a piano gratuito

Tempo di lettura: 1 minuto

L’impennata della domanda di servizi di telecomunicazione dovuta alla pandemia aveva colto di sorpresa Zoom. Mentre le figure dell’azienda e gli giornalieri salgono alle stelle, si è arrampicata per rimediare ai suoi numerosi difetti di che sono stati attivamente abusati dagli intrusi per hackerare chiamate e generare come Zoombombing .

La maggior parte di questi intrusi, come si può immaginare, si trovano sul piano gratuito di Zoom e la società spera di rendere più facile per le forze dell’ordine reprimere il loro controllo quando un host segnala un abuso durante una chiamata.

I dati delle chiamate Zoom vengono crittografati solo in transito e non nelle destinazioni finali. Ciò significa che può essere potenzialmente accessibile e visualizzato dai dipendenti di Zoom.

Zoom, tuttavia, deve ancora una data di rilascio per la sua funzionalità di crittografia end-to-end.

A marzo 2020, dopo un rapporto pubblicato da The Intercept , la società ha presentato scuse e ha rintracciato una falsa richiesta sul suo sito in cui si diceva che le chiamate erano crittografate end-to-end.

Fonte