[World] Quali aziende emergeranno più forti dalla crisi COVID-19?

Tempo di lettura: 6 minuti

L’impatto di sulle società quotate cambia di giorno in giorno, forse più frequentemente quando le loro azioni aumentano e diminuiscono ogni ora con le ultime notizie di chiusure e licenziamenti legati al coronavirus.

Nonostante il rally del mercato azionario di lunedì, rimangono una miriade di problemi per tutte le attività legate allo stile di vita attivo, la maggior parte delle quali ha espresso le proprie indicazioni per il resto dell’anno a causa dell’incertezza su tutto, dalla stabilità della catena di approvvigionamento alla disponibilità dei canali alla fiducia dei consumatori. Molti hanno anche annunciato furti o licenziamenti nel far fronte a un drastico rallentamento delle vendite.

Sam Poser, analista di Susquehanna Financial Group LLP, ha recentemente pubblicato una nota che classifica 19 dei protagonisti più importanti in questo spazio “in base al modo in cui li prevediamo emergere dalla crisi COVID-19”.

Crocs Inc. si colloca al primo posto mentre Under Armour al 19 ° posto, e in mezzo ci sono aziende come Nike, Dick’s Sporting Goods, VF Corp. e Wolverine Worldwide.

“Stiamo basando la classifica sulla combinazione della forza del marchio, dell’esecuzione, della nostra fiducia nella fidelizzazione dei dipendenti, del rischio di liquidità, della tempistica dei flussi di business, del movimento YTD del titolo e delle società che istintivamente hanno intrapreso le prime azioni per riflettere l’affermazione di Winston Churchill di” non lasciare mai una buona crisi va sprecata ”, ha scritto Poser.

“Non stiamo includendo l’impatto delle attuali passività del leasing operativo nelle nostre classifiche, poiché presumiamo che le aziende otterranno un certo grado di sollievo dall’affitto”.

Sulla base dell’analisi di Poser e del suo team Susquehanna, le aziende con determinati profili emergeranno più forti di altre, mentre anche i rivenditori con il proprio “marchio” sono posizionati meglio rispetto alla concorrenza. Hanno scritto che “i principali marchi principalmente all’ingrosso nel nostro universo di copertura si dimostreranno una priorità tra i rivenditori, che acquisteranno i loro beni una volta terminata la crisi COVID-19″.

Notano inoltre che “i migliori rivenditori hanno un marchio forte per conto proprio, eseguono costantemente bene e / o hanno il vantaggio dell’ultimo uomo. Quelle aziende, [come] Boot Barn e Hibbett, che hanno scelto di tenere aperti i loro negozi fino a quando non sono essenzialmente incaricati di chiudere le autorità locali, stanno contribuendo a diffondere il virus, a nostro avviso non fornendo un servizio ai propri clienti. ”

Ecco le classifiche di Susquehanna, che includono un momento saliente di ciascuna società estratta dal suo rapporto:

Crocs Inc. (CROX) – “Il marchio Crocs continua a migliorare la propria posizione attraverso la crisi COVID-19. La società ha donato ~ 100.000 paia di scarpe a infermieri e medici, il che l’ha portata ad essere un marchio di tendenza in alcuni siti di social media. Inoltre, prevediamo che l’attività di e-commerce di CROX, che rappresentava circa il 18 percento delle entrate annuali, continuerà a guidare gli aumenti di DD [a due cifre] durante la crisi COVID-19 ”.

Nike Inc. (NKE) – “I risultati del 3Q20 hanno dimostrato la forza e l’agilità del marchio NKE. L’impatto del coronavirus in Cina è stato più contenuto del previsto e le attività commerciali hanno iniziato a normalizzarsi (oltre l’80% dei negozi ha riaperto). Mentre COVID-19 farà pressione sui risultati del 4 ° trimestre in Nord America ed EMEA, l’abilità digitale di NKE e la capacità di gestire attraverso il virus in Cina è probabilmente un buon indicatore di come il recupero prenderà forma in Nord America ed EMEA. ”

Lululemon Athletica Inc. (LULU) – “LULU dovrebbe resistere alla crisi COVID-19 meglio della maggior parte ed emergere più forte quando la crisi finisce. LULU ha preso la prudente decisione del marchio di chiudere i suoi negozi in Nord America (NA) ed Europa. I negozi cinesi sono stati riaperti e le vendite stanno iniziando a migliorare. LULU continua a sviluppare relazioni con gli ospiti e guidare le vendite con le sue piattaforme digitali attraverso la produttività in evoluzione della sua piattaforma CRM. ”

Canada Goose Holdings Inc. (GOOS) – “Il marchio Canada Goose si sta rafforzando, nonostante una stagione dello shopping natalizia deludente. Nonostante la debolezza dovuta alla crisi COVID-19, il management di GOOS ha recentemente confermato le sue linee guida per il 4 ° trimestre. Inoltre, GOOS è stato nella prima ondata di aziende a chiudere i negozi al di fuori della Cina, a iniziare la produzione di attrezzature mediche e al CEO di non prendere alcun salario (per almeno 3 mesi) e continuare a pagare i propri dipendenti.

Deckers Brands Inc. (DECK) – “I marchi UGG e HOKA, che contribuiscono a oltre l’85 percento delle entrate annuali di DECK, continuano a guadagnare slancio, nonostante, nel caso di UGG, una calda stagione dello shopping del 1919. Inoltre, la crisi COVID-19 si è verificata nel momento peggiore per DECK, dato che i trimestri combinati di marzo e giugno rappresentano solo il 30% circa delle entrate annuali di DECK, la società continua a mantenere il proprio personale occupato, dopo essere stato all’inizio quelle aziende che hanno annunciato la chiusura dei negozi e hanno chiuso il 3 ° trimestre con oltre $ 600 milioni in contanti e $ 400 milioni disponibili sul suo revolver.

Dick’s Sporting Goods Inc. (DKS) – “Prevediamo che DKS resisterà alla crisi COVID-19 meglio della maggior parte dei rivenditori nel nostro universo di copertura. DKS ha i mezzi finanziari e la flessibilità per essere l’ultimo uomo in piedi mentre i giocatori più deboli sono costretti a lasciare il mercato. Modell’s è attualmente in liquidazione e Academy Sports potrebbe essere sovra leva. Prevediamo che DKS guadagnerà una significativa quota di mercato e che il titolo si riprenderà (in calo del 60% circa su base annua) una volta che la crisi sarà in secondo piano ”.

Skechers Inc. (SKX) – “Probabilmente, Skechers ha la portata più ampia di qualsiasi azienda calzaturiera al di fuori della Nike, e prevediamo che Skechers tornerà velocemente dopo la fine della crisi COVID-19. Detto questo, è difficile classificare la società al di sopra del n. 7 a causa della storia della SKX di spesa aggressiva, sebbene il nuovo CFO abbia fatto un buon lavoro nel controllo della spesa aggressiva. SKX non ha licenziato o licenziato dipendenti e non prevediamo che ciò accada. ”

Shoe Carnival Inc. (SCVL) – “Pensiamo che Shoe Carnival sia il miglior operatore nell’ambito delle calzature di famiglia. I risultati del 4 ° trimestre 19 e le attuali tendenze dell’e-commerce, con cifre triple e accelerazioni, mostrano che SCVL sta coinvolgendo con successo i propri clienti. Le recenti azioni di SCVL evidenziano il fatto che l’azienda si sta occupando dei suoi dipendenti e clienti. ”

VF Corp. (VFC) – “Pensiamo che VFC abbia uno dei migliori team di gestione nel nostro spazio. La società ha molta liquidità per superare l’attuale crisi, ma la prevista stabilità e il miglioramento del business di Timberland e la prevista accelerazione delle attività di Dickie, Icebreaker e Napapjiri saranno probabilmente ritardate. VFC è stata la prima ondata di aziende ad annunciare le chiusure dei suoi negozi e ha detto che avrebbe pagato i dipendenti fino al 5 aprile. Prevediamo che VFC annuncerà presto un’estensione delle chiusure e che i dipendenti continueranno ad essere pagati. Nel suo comunicato stampa del 16 marzo, il management di VFC ha affermato che la Cina si stava lentamente aggiornando ”.

Genesco Inc. (GCO) – “Lo slancio di GCO è stato sostenuto durante il 4 ° trimestre 20 e sembrava mantenere lo slancio all’inizio del 1 ° trimestre21. GCO ha inizialmente chiuso i suoi negozi dal 18 marzo al 28 marzo. Il 27 marzo, la società ha annunciato che i negozi rimarranno chiusi per il prossimo futuro, 3.000 dipendenti del negozio saranno licenziati e i benefici continueranno ad essere pagati. ”

Wolverine Worldwide Inc. (WWW) – “Pensiamo che il WWW abbia i mezzi finanziari per resistere alla crisi COVID-19 e che dovrebbe essere ben posizionato quando i venti contrari si placheranno. La società sta adottando misure per limitare il consumo di denaro, inclusa la gestione da vicino dell’inventario, del capitale circolante e delle SGAV. Fai clic qui per leggere la copertura di SGB Media di Wolverine Worldwide Inc.

Kontoor Brands Inc. (KTB) – “Siamo certi che KTB non taglierà il suo dividendo nonostante i significativi venti contrari di COVID-19. La divisione è stata una componente essenziale della storia di KTB e riteniamo che la direzione e il Consiglio di amministrazione prenderanno le misure necessarie per preservare il dividendo. ”

Steven Madden Ltd. (SHOO) – “Stiamo declassando SHOO da positivo a neutro a causa di 1) mancanza di e-commerce di proprietà; e 2) una ripresa lenta anticipata dopo la crisi “.
Foot Locker Inc. (FL) – “I passi falsi dell’esecuzione e le falle di comunicazione negli ultimi trimestri ci tengono in disparte. FL si trova ad affrontare una crescente concorrenza dal riemergere di Finish Line dopo l’acquisizione da parte della britannica JD Sports. Mentre JD continua a perfezionare ed evolvere il suo modello di business negli Stati Uniti, riteniamo che JD inizierà a sfidare la posizione dominante di FL come centro della cultura delle sneaker di massa “.

Hibbett Sports Inc. (HIBB) – “Riteniamo che il rischio a lungo termine che HIBB sta assumendo mantenendo i negozi aperti negli stati in cui è attualmente consentito, supera di gran lunga i vantaggi delle potenziali vendite a breve termine. Se un dipendente o un cliente contrae il virus in un negozio Hibbett o City Gear, è probabile che la società subisca un danno irreparabile alla sua reputazione. Pensiamo che HIBB debba valutare le conseguenze a lungo termine che l’azienda potrebbe dover affrontare non ponendo in primo piano la salute e il benessere dei propri dipendenti e clienti. ”

Boot Barn Holdings Inc. (BOOT) – “Simile a HIBB, BOOT ha scelto di mantenere i negozi aperti (negli stati ove consentito) durante l’epidemia di COVID-19. I potenziali guadagni a breve termine saranno probabilmente più che compensati dal dolore a lungo termine se un dipendente o un cliente contrae COVID-19 in un negozio Boot Barn. ”

Designer Brands Inc. (DBI) – “Stiamo ridimensionando DBI a neutrale perché temiamo che la società dovrà affrontare importanti venti contrari una volta che la crisi COVID-19 sarà terminata. DBI ha annunciato che i suoi negozi rimarranno chiusi, dopo aver inizialmente annunciato la chiusura dei negozi il 17 marzo. ”

Caleres Inc. (CAL) – “CAL potrebbe essere la società più a rischio nel nostro universo di copertura se la crisi COVID-19 mantiene i negozi chiusi per un periodo prolungato o provoca una prolungata recessione economica”.

Under Armour Inc. (UAA) – “Le nostre preoccupazioni rimangono che l’UAA: 1) avrà continue lotte per riconquistare quote di mercato e spazio sugli scaffali in Nord America (~ 70% delle entrate) da concorrenti più forti (Nike, Adidas e Puma), che sono meglio posizionati sia finanziariamente che dal punto di vista del marchio; e 2) lottare per sviluppare prodotti convincenti che possano sfidare concorrenti più grandi. ”

Fonte : Susquehanna Financial Group LLP / SGB Media di Shoe Carnival Inc. /