Vietnam, Facebook: Bloccato per silenziare la dissidenza

Tempo di lettura: 1 minuto

facebookI fornitori d’internet, in , hanno comunicato d’aver ricevuto istruzioni di bloccare fino a nuovo ordine la rete sociale . Gli internauti, da qualche giorno, si lamentano di non poterVi accedere, nonostante che il ministero competente insista nel negare d’aver chiuso il portale. Ma FTP e VNPT hanno confermato l’ordine ricevuto. Gli utenti hanno fatto presente che si tratta di una rete sociale e non di una piattaforma politica, e che i giusti pagano per i peccatori. Oltre tutto alcuni possono entrare nella pagina attraverso altri accessi, come avviene in Cina e altri Stati dove Internet è soggetto a censura. è il web più consultato in Vietnam da quando, sei mesi fa, il regime comunista ha imposto di bloccare il portale di blog Yahoo360. [Aduc – Fi]