Velivoli aeronautica militare italiana trasportano materiale sanitario da Cina e Germania

Tempo di lettura: 2 minuti

A Cremona continua l’impegno del 3° Stormo per completare ed aumentare la capacità operativa dell’ospedale da campo messo a disposizione dalla Samaritan’s Purse. La Difesa è in campo per la lotta contro il Covid-19 con capacità e supporti fondamentali in questo momento di emergenza che rientrano tra le predisposizioni messe in campo dalle Forze Armate su indicazione dal Lorenzo Guerini in concorso al Dipartimento della Protezione Civile e agli altri Dicasteri impegnati per fronteggiare l’ in atto nel Paese.

Due velivoli della Forza Armata hanno effettuato il trasporto in Italia di un nuovo carico di respiratori e materiale sanitario destinato agli ospedali del settentrione maggiormente colpiti dall’emergenza.

In particolare, un C-130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa è volato nella notte a Dusseldorf, in Germania, per imbarcare un carico di respiratori e trasportarlo sull’aeroporto di Bergamo Orio al Serio, dove è giunto questa mattina alle prime luci dell’alba. Intorno alle 12:00, invece, è atterrato a Malpensa il KC-767A del 14° Stormo di Pratica di Mare, proveniente da Instabul, con a bordo circa diecimila libre di materiale sanitario giunto dalla Cina. Tutte le apparecchiature ed il materiale sanitario saranno impiegate per sostenere le necessità degli ospedali del Nord Italia in prima linea nella lotta contro il Covid19.

Lo scorso 19 marzo, sempre con un KC-767 ed un C-130J, era stato effettuato il trasporto di circa sette tonnellate di attrezzature per l’assistenza respiratoria ed altri apparati di supporto e materiale sanitario da Colonia a Pratica di Mare.

Nel frattempo continua senza sosta il supporto dell’Aeronautica Militare per il trasporto di pazienti in bio-contenimento per alleviare la pressione sui centri di cura del nord Italia in questo momento maggiormente interessati dal problema. Inoltre, personale specializzato del 3° Stormo, in coordinamento con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, rappresentanti della Protezione Civile di Cremona ed un team dell’organizzazione umanitaria cristiana evangelica americana Samaritan’s Purse, sta continuando a supportare le operazioni di ricezione, sdoganamento e trasporto del materiale necessario a completare ed aumentare la capacità dell’ospedale da campo allestito e già operativo da due giorni a Cremona.

AMI –