Vaticano respinge appello suora indiana licenziata per scorretto “stile di vita”

Tempo di lettura: 1 minuto

Il ha respinto un appello di una suora indiana che sta combattendo il suo due mesi fa dalla dei Claristi francescani.

L’ di è arrivata dopo che ha denunciato uno stupro che coinvolge un’altra suora e un potente vescovo – e si è scontrata con la per aver pubblicato libri e canzoni e guadagnare denaro dagli sforzi. È venuta sotto tiro dopo aver sostenuto un gruppo di suore che hanno condannato pubblicamente lo stupro.

La FCC ha espulso Kalappura in agosto, citando problemi con il suo “”.

La Congregazione per le Chiese orientali del Vaticano ha decretato la scorsa settimana che Kalappura aveva ricevuto ” opportuni avvertimenti canonici “, ma non ha mostrato rimorso.

“La maggior parte della comunicazione è in una lingua che non capisco”, ha detto Kalappura a NDTV . “Quindi aspetterò una lettera chiara dai superiori della congregazione, con eventuali scadenze per il secondo appello. Sto anche esaminando le possibilità di ricorso legale. In nessun caso sono disposto a lasciare l’ostello e andare.”

Il suo prossimo corso di azione sarebbe un appello al Tribunale Supremo della Segnatura .

La Congregazione del Clarist francescano scrisse una lettera alla madre di Kalapurra in agosto, chiedendole di rimuovere la suora dall’alleanza.

Fonte
mathrubhumi.com