USA/Visti d’ingresso, l’India protesta: politiche discriminatorie per limitare concorrenza

Tempo di lettura: 1 minuto USA/Visti d’ingresso, l’India protesta: politiche discriminatorie per limitare concorrenza L’India ha duramente criticato una legge del Congresso Usa che aumenta di sette volte il costo dei visti di ingresso per i professionisti stranieri che si recano per lavoro negli Stati Uniti. La nuova misura, che deve ancora passare al vaglio del Senato, e’ un duro colpo alle societa’ indiane che offrono servizi informatici agli Usa. Secondo alcuni, e’ un ulteriore giro di vite nella politica di Barack Obama contro l’outsourcing di posti di lavoro qualificati in Cina e India. Il ministro indiano del Commercio Anand

This content is selected daily with rigorous verification work. The content is reserved for communication and information professionals worldwide. To read the content and support the professional work of journalists, all over the world, write to: redazione@reporterspress.it