USA, Un probabile campionato mondiale dedicato al Gravel nel 2020

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente dell’UCI David Lappartient ha confermato che l’organo di governo del ciclismo mondiale sta lavorando per introdurre un campionato mondiale . La notizia segue un incontro all’inizio del mese al Center di Aigle, in Svizzera, tra Lappartient e altri membri dell’UCI con il fondatore di Erioca, Giancarlo Brocci, durante il quale è stata discussa l’idea di una serie mondiale di di ghiaia.

Il presidente dell’UCI ha confermato l’interesse dell’organo di governo per la disciplina in rapida crescita in un incontro con i giornalisti al Tour Down Under nell’Australia meridionale, riferisce Andrew Hood di VeloNews (link is external).

Alla domanda sulla prospettiva di un campionato mondiale gravel, ha detto: “Penso di sì. Questo è qualcosa che è in discussione e che è possibile in futuro. Abbiamo avuto un incontro la scorsa settimana all’UCI, per discutere di questo. Il gravel è molto popolare in tutto il mondo ed è un enorme potenziale sportivo (economico ndr)”.

Con molte di gravel, specialmente negli , gestite indipendentemente dall’UCI e dal pertinente organo di governo nazionale, esiste un potenziale conflitto con gli organizzatori, ma Lappartient era disposto a sminuirlo.

Ha detto: “L’obiettivo oggi non è combattere contro nessuno, ma riunire tutti. Penso che unendoci tutti insieme, siamo più forti ”.

Ma ha aggiunto: “Sappiamo che in alcuni paesi (europei in primis) le regole non sono le stesse. Se sei negli Stati Uniti, le regole non sono le stesse in altri paesi in cui non puoi organizzare una gara senza la federazione. È sempre meglio essere sotto l’ombrello. ”

“Puoi vedere che i fan del ciclismo adorano questo”, ha concluso. “Crediamo che ci sia una potenziale opportunità per l’UCI, quindi non dirò troppo oggi, ma stiamo lavorando su questo a livello di UCI perché crediamo che ci sia un grande futuro in questo”.

Il chiaro potenziale di crossover tra strada e gravel è dimostrato più chiaramente dall’approccio adottato da EF Pro Cycling, che quest’anno continua il suo programma di corse alternative.

L’anno scorso, il ciclista EF Pro Cycling Lachlan Morton ha vinto la gara inaugurale di quattro giorni di GBDuro, mentre il compagno di squadra Alex Howes era terzo alla gara di Dirty Kanza in Kansas.

Fonte : roadcc

_______________________

<SPOT>