Università Sorbonne, Il progetto per le città dei 15 minuti; un ghetto?

Tempo di lettura: 2 minuti

Il ha insegnato a ridurre gli spostamenti dalla propria abitazione, fare la spesa con l’elenco di cosa acquistare, avere una distanza sociale con l’altra persona, eseguire acquisti on line, svolgere la propria attività lavorativa da casa, fare le lezioni scolastiche utilizzando piattaforme di insegnamento didattico digitale ed altro ancora.

Quanto sopra potrebbe essere un modello di vita futura ?

Secondo la visione di Anne Hidalgo, la sindaca di Parigi, questo è possibile, alla condizione che devi riuscire a , andare in , a lavorare, a raggiungere un negozio di alimentari, un parco, un caffè, la scuola dei tuoi figli, entro 15 minuti.

Il progetto della sindaca è “la ville du quart d’heure” , o la città di 15 minuti, ovvero una città che non utilizza l’auto.

“È una città di quartieri dove puoi trovare tutto ciò di cui hai bisogno in 15 minuti da casa”, ha twittato in un post.

“Questa è la condizione per la trasformazione ecologica della città che migliorerà al contempo la vita quotidiana dei parigini”. Ha detto la sindaca di Parigi.

Carlos Moreno, professore presso l’Università Sorbonne, ritiene che il progetto, ispirato al lavoro di Jane Jacobs, che ha sostenuto la vicinanza circolare del quartiere, è la chiave per rendere le città vitali, ridisegnate in modo che le persone possano accedere alle funzioni sociali di base all’interno di esse.

Ovviamente Parigi è già percorribile a piedi, e poiché la città ha realizzato nuove , il numero dei è cresciuto molto.

E’ possibile replicare questo progetto in Italia?

Il piano di Hidalgo aggiungerebbe uffici nei quartieri dove mancano, in modo che le persone possano lavorare più vicino a casa.

Alcune persone potrebbero lavorare nei centri di coworking del quartiere.

Lo già testato nella del 2020, ha fatto toccare con mano alle aziende, compreso quelle pubbliche, che non necessita avere impiegati in uffici, peraltro avendo dei costi fissi a carico dei contribuenti.

Le aziende hanno la possibilità di far lavorare i loro impiegati, dirigenti compresi, mediante internet, con successo.

Moreno auspica la riconnessione delle persone con i loro quartieri e la eliminazione delle auto in eccesso.

Una strada dovrebbe avere un’ampia corsia per andare in bicicletta e camminare, ed al posto dei parcheggi piantare alberi.

Sulla carta i progetti sono tutti belli…la Sindaca di Parigi, eletta nel 2014, aveva promesso di costruire 1.400 chilometri di piste ciclabili, ma alla fine pochi km realizzati.