Unione Europea, Miglioramento dei controlli alle frontiere esterne

Tempo di lettura: 2 minuti

Le immagini di e stipate in barche non degne che compiono pericolosi viaggi in Europa sono arrivate a simboleggiare la tragica realtà del fenomeno migratorio irregolare. Il contrabbando di migranti via mare è una delle forme più pericolose di traffico di migranti e spesso richiede seri sforzi di .

Per salvare la vita delle persone in difficoltà in mare, le guardie costiere e i servizi navali degli Stati membri dell’UE devono compiere grandi sforzi, con l’assistenza dell’ della guardia di frontiera e costiera (FRONTEX).

Inoltre, la maggior parte dei migranti irregolari è entrata inizialmente nell’UE legalmente con visti per soggiorni di breve durata, ma rimane nell’UE per motivi economici una volta scaduto il visto. È essenziale una gestione efficace e credibile delle frontiere esterne.

L’UE ha pertanto sviluppato una strategia integrata di gestione delle frontiere che mira a mantenere livelli elevati di utilizzando, ad esempio, la tecnologia dell’informazione (come il sistema di informazione visti) e le caratteristiche biometriche (ad esempio le ) per l’identificazione.

La Commissione ha adottato misure forti per prevenire la irregolare, per garantire che ciascuno Stato dell’UE controlli efficacemente la propria porzione delle frontiere esterne dell’UE, instaurare fiducia nell’efficacia del sistema di gestione della dell’UE e garantire che i diritti fondamentali dei migranti siano pienamente rispettati.

Ciò include misure legislative, alcune delle quali sono già state adottate e ora in fase di attuazione, mentre altre sono ancora oggetto di discussione da parte dei legislatori (vale a dire il Consiglio e il ). Questi includono:

Rafforzare il mandato di FRONTEX in modo che possa agire in modo più efficace alle frontiere esterne.

Istituzione di un meccanismo di valutazione per verificare la corretta applicazione delle norme .

Intensificare il coordinamento tra le autorità di delle frontiere (attraverso il Sistema europeo di delle frontiere – EUROSUR) e considerare la fattibilità della creazione di un sistema europeo di guardie di frontiera.

Stabilire norme per la sorveglianza delle frontiere marittime esterne nel contesto della operativa coordinata da FRONTEX.

Fonte
ec.europa.eu