UE stanzia 35 milioni di aiuti supplementari per il Sahel

Tempo di lettura: 2 minuti

Un aumento del numero e della diffusione dei conflitti nei paesi della regione africana del Sahel sta mettendo a dura prova le comunità già fragili. Per aiutare le persone più bisognose, la sta intensificando il proprio sostegno con ulteriori 35 milioni di euro in aiuti umanitari.

“ Dalla Mauritania al Ciad , molte comunità vulnerabili nella regione del Sahel stanno affrontando la fame a causa della crescente insicurezza e dei conflitti. Molte più persone fanno affidamento sul nostro aiuto umanitario per sopravvivere. Rimaniamo impegnati ad aiutare le persone bisognose e sostenere le organizzazioni umanitarie che lavorano per fornire aiuti nella regione “, ha affermato Christos Stylianides , Commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle .

Il finanziamento annunciato oggi sarà fornito alle organizzazioni umanitarie in Burkina Faso , Ciad , Mali , Mauritania e Niger per:

favorire l’accesso al cibo e ai servizi sociali di base, come l’, la protezione e l’istruzione;

aiutare le persone costrette a sfollare a causa dei conflitti nella regione e nelle comunità ospitanti; e sostenere le organizzazioni umanitarie attrezzate per reagire rapidamente ai bisogni in caso di improvvise crisi umanitarie.

L’UE è uno dei maggiori donatori di aiuti umanitari al Sahel. Con i annunciati oggi, il contributo totale dell’UE all’assistenza umanitaria nel Sahel nel 2019 ammonta a oltre 187 milioni di euro.

Le organizzazioni umanitarie che ricevono il sostegno dell’UE stanno aiutando a fornire d’, alloggi, accesso all’acqua e servizi igienico-sanitari, alimentazione ai bambini denutriti, sostegno ai centri di assistenza sanitaria e garanzia di screening per i bambini a rischio di malnutrizione.

Le persone nella regione del Sahel devono affrontare minacce multiple e sovrapposte, come conflitti armati, shock climatici, carenze alimentari e nutrizionali e focolai di . Si stima che nei cinque paesi del Sahel sostenuti da questo pacchetto di aiuti, ci siano 12,7 milioni di persone bisognose di aiuti umanitari urgenti, tra cui oltre 4,3 milioni che richiedono assistenza alimentare d’emergenza.

Innescato dalla rapida diffusione di conflitti e pressioni sulla disponibilità di cibo, il numero di sfollati nella regione è aumentato di oltre 520.000 dall’inizio dell’anno a 2,04 milioni di persone.

Fonte
ec.europa.eu