UE, I nuovi veicoli devono installare sistemi di sicurezza intelligenti dal 2022

Tempo di lettura: 1 minuto

L’ (UE) ha dato il via libera a una nuova legislazione secondo la quale tutti i veicoli venduti dopo la metà del dovranno dotarsi di sistemi di sicurezza avanzati per ridurre gli incidenti .

Un altro obiettivo del regolamento – concordato lo scorso marzo tra il Parlamento europeo (PE) e il Consiglio (paesi) dell’UE – sarà quello di promuovere la competitività tra le case automobilistiche nel mercato mondiale.

Il nuovo regolamento affronterà per la prima volta i problemi degli utenti della strada vulnerabili, come pedoni e ciclisti.

Per questo, tutti i veicoli a motore, compresi camion o autobus, devono essere dotati di funzioni come un assistente di velocità intelligente, un’interfaccia per l’installazione di etilometro anti-avvio o un sistema di allarme sonnolenza e perdita di attenzione del conducente.

Le auto e i furgoni dovranno disporre di sistemi di assistenza in caso di abbandono della corsia, frenata di emergenza avanzata e cinture di sicurezza migliorate, e i camion e gli autobus includeranno anche sistemi sulla parte anteriore e laterale per rilevare e avvisare gli utenti vulnerabili di strade pubbliche, soprattutto quando si fanno curve.

In merito ai futuri progressi tecnologici, conferisce alla Commissione europea il potere di stabilire standard specifici per la sicurezza dei veicoli a idrogeno e dei veicoli automatizzati.

Il regolamento, che sarà applicabile trenta mesi dopo la sua entrata in vigore, fa parte della terza serie di misure della Commissione “Europa in movimento”, che è stata lanciata a maggio 2018 e il cui obiettivo è garantire una transizione graduale verso un sistema di mobilità sicuro, pulito e automatizzato. EFE