UE assicura 38 milioni euro in aiuti ai Balcani occidentali

Tempo di lettura: 2 minuti

La ha ottenuto un sostegno immediato di 38 milioni di euro per i nell’ambito degli sforzi per combattere la di coronavirus, ha detto la portavoce Ana Pisonero.

“Come parte della risposta globale allo scoppio del coronavirus, ci stiamo preparando per aiutare i nostri partner, l’UE sta mobilitando 38 milioni di € a sostegno immediato dei Balcani occidentali e reindirizzando 374 milioni per aiutare la loro ripresa socio-economica”, ha scritto Pisonero sul suo account Twitter.

Un comunicato stampa della Commissione ha citato il commissario per il vicinato e l’allargamento Olivér Várhelyi affermando che: “L’ sta affrontando una crisi di salute pubblica senza precedenti, ma anche in questi tempi difficili saremo sempre lì per i nostri partner dei Balcani occidentali, che appartengono all’UE. Aiuteremo i nostri partner a coprire i loro bisogni immediati per i loro , oltre a promuovere misure a più lungo termine per mitigare l’impatto socio-economico della crisi del coronavirus e supportare le piccole e medie imprese nella regione “.

Il comunicato stampa ha aggiunto che la Commissione sta rispondendo alle esigenze immediate su richiesta di tali partner, sostenendo la fornitura di e attrezzature personali, quali ventilatori, kit da laboratorio, maschere, occhiali, abiti e tute di .

“L’UE aiuterà l’Albania e la Macedonia settentrionale a coprire le esigenze immediate dei loro sistemi di con un massimo di 4 milioni di euro ciascuno, la Bosnia ed Erzegovina con 7 milioni di euro, mentre il Montenegro riceverà fino a 3 milioni di euro, il Kosovo fino a 5 € milioni e fino a € 15 milioni andranno in Serbia, il paese più colpito fino ad ora “, ha aggiunto.

La Commissione sta includendo i Balcani occidentali nelle iniziative dell’UE per affrontare la crisi del coronavirus come i programmi di approvvigionamento congiunti, ha accelerato l’attuazione di un progetto con il Centro europeo per la e il controllo delle malattie (ECDC) e reindirizzerà i fondi dallo strumento di Assistenza di adesione (IPA) per aiutare la ripresa nei Balcani occidentali, che comprende il sostegno al settore privato, l’aumento della protezione sociale, con particolare attenzione ai gruppi vulnerabili e il rafforzamento del settore della sanità pubblica.

Il comunicato stampa specifica che la Commissione mobiliterà fino a 46,7 milioni di euro per sostenere la ripresa sociale ed economica dell’Albania, 73,5 milioni di euro per la Bosnia ed Erzegovina, 50 milioni di euro per il Montenegro, mentre la Macedonia settentrionale beneficerà di 62 milioni di euro, mentre la Serbia 78,4 milioni di euro e il Kosovo riceverà fino a 63 milioni di euro.

Fonte : N1