[Turismo] Golf: Costa del Sol spagnola diventa prima destinazione europea

Tempo di lettura: 1 minuto

L’Associazione per il della ha confermato che è pronto ad aprire il 90% dei suoi golfistici nella fase 1 della de-escalation lunedì 18 maggio. Più di 70 proprietari di campi da hanno confermato che le loro installazioni sono pronte per essere aperte al pubblico, in conformità con i nuovi requisiti di e sicurezza, secondo Francisco Salado, Presidente dell’Associazione Turistica della Costa del Sol.

I resort di golf “seguiranno i nuovi protocolli di salute e sicurezza stabiliti dalla Real Federation of Golf spagnola, che includono l’uso di guanti, maschere, distanza sociale, nonché un solo giocatore per passeggino, per ridurre al minimo qualsiasi rischio di contagio e garantire la sicurezza dei giocatori “, ha confermato Salado.

Si consiglia inoltre ai golfisti di arrivare 10 minuti prima al club prima dell’orario previsto e, se possibile, di portare le proprie mazze da golf e le proprie attrezzature. Tuttavia, se devono prendere in prestito mazze da golf, palline, ecc., Il club assicurerà che tutte le attrezzature vengano disinfettate regolarmente, ha aggiunto.

Salado ha sottolineato che il golf è uno dei settori turistici chiave che contribuirà a riattivare l’economia della Costa del Sol e dell’, grazie al fatto che è uno sicuro che può essere giocato a distanze di sicurezza.

Con oltre 70 golf resort, la Costa del Sol è diventata una delle principali destinazioni golfistiche in Europa, grazie al clima, ai club e ai tornei prestigiosi, ha affermato Salado. È molto ottimista sulla riapertura delle porte degli stabilimenti di golf da domani.

L’importanza economica e il contributo del golf all’economia andalusa sono molto apprezzati in quanto generano circa 1.410 milioni di euro all’anno, ha aggiunto Salado.

Fonte