Truffe online, I nativi digitali non sono esperti di tecnologia

Tempo di lettura: 1 minuto

I giovani australiani stanno cadendo vittime di online a un ritmo più veloce rispetto ad altre fasce di età, secondo Scamwatch dell’ACCC. Le persone di età inferiore ai 25 anni hanno perso oltre $ 5 milioni a causa di nel 2019 con e le più comuni segnalate per l’attività di truffa.

Il vicepresidente dell’ACCC, Delia Rickard, ha affermato che le statistiche sono un utile promemoria del fatto che i nativi digitali non sono immuni all’ digitale.

I negozi online che sembravano legittimi – ma non lo erano – e i biglietti falsi per gli eventi erano fonti regolari di dolore per i millennial che hanno fatto 12.000 segnalazioni a Scamwatch l’anno scorso.

Di recente, il cane da guardia della tutela dei di WA ha avvertito che una scappatoia di PayPal ha reso più facile per i venditori di biglietti falsi sospendere i loro articoli inesistenti, un problema già aggravato dalla decisione di di ripristinare il rivenditore di biglietti dubbi Viagogo nei suoi risultati di ricerca.

“Cerca sempre di acquistare i biglietti da venditori autorizzati e tieni presente che molti link provenienti dai non saranno legittimi”, ha affermato Rickard.

Fonte : ia. acs. org .au