Team britannico-indiano acquista impresa satellitare a banda larga

Tempo di lettura: 1 minuto

Il governo britannico e Bharti Global Ltd., che fa parte del terzo più grande operatore di telefonia mobile al mondo, hanno offerto con successo oltre $ 1 miliardo per acquisire la fallita impresa via satellite a banda larga OneWeb .

OneWeb, con sede a , ha affermato che l’accordo, derivante da un’asta svoltasi questa settimana a , gli consentirà di riprendere i piani per aggiungere alla sua costellazione di 74 e offrire l’accesso globale a Internet dall’alto, a partire dall’Artico .

La vendita deve ancora essere approvata dalla Corte fallimentare degli Stati Uniti e dalle autorità di regolamentazione, ma la transazione dovrebbe concludersi alla fine di quest’anno.

“Con una differenziata e flessibile, risorse di spettro uniche e un’opportunità di mercato interessante per noi, siamo ansiosi di concludere il processo e tornare al lancio dei nostri satelliti il ​​più presto possibile”, ha dichiarato oggi Adrian Steckel, CEO di OneWeb, in un comunicato stampa .

L’accordo dà nuova vita a un rivale della costellazione Starlink di SpaceX , che ha già in orbita più di 500 satelliti e potrebbe iniziare un servizio limitato quest’anno. OneWeb è anche considerato un concorrente del Progetto Kuiper di Amazon , che sta elaborando i requisiti normativi per mettere in orbita oltre 3000 satelliti per una rete Internet a banda larga globale.