Tailandia, Lavoro: General Motors annuncia taglio di altri 327 posti

Tempo di lettura: 2 minuti

General Motors Thailand ha annunciato di aver tagliato altri 327 posti di lavoro nei suoi stabilimenti Rayong, in quanto parte di un piano per ridurre i costi operativi e la struttura produttiva.

Ieri ci sono state notizie diffuse sui social media secondo cui GM Thailand ha licenziato sia la forza lavoro regolare che quella a contratto mercoledì.

Dei tagli totali, 141 posti di lavoro erano impiegati regolari.

I licenziamenti sono entrati in vigore da ieri.

La società ha osservato che ha proceduto a un piano di riorganizzazione dalla fine del 2017. Tuttavia GM ha continuato a subire un calo delle prestazioni finanziarie.

GM Thailand deve gestire i costi operativi e ridurre le spese di manodopera per la produzione, afferma un loro comunicato.

Ogni dipendente riceverà il trattamento di fine rapporto, calcolato in base al periodo di lavoro più uno stipendio di un mese.

Una fonte che ha familiarità con questa vicenda ha dichiarato al Bangkok Post che questo piano non è una ristrutturazione regionale di GM. La società doveva adeguare i suoi costi di manodopera per essere competitivi nell’ambiente attuale e guadagnare di più.

“La riduzione del personale è simile ad altre case automobilistiche che operano in Thailandia”, ha detto la fonte.

GM è entrato in Tailandia nel gennaio 2000, in seguito stabilendo due stabilimenti produttivi a Rayong.

Con un impianto di assemblaggio di veicoli con una capacità produttiva annua di 180.000 unità e un impianto di propulsione con una capacità annuale di 120.000 unità. Con un investimento combinato di 1,4 miliardi di dollari.

GM ha 1.900 dipendenti nel paese, con 1.200 nel sito di produzione. La fabbrica di automobili costruisce sotto le targhette Chevrolet e Holden.

Lo stabilimento locale era solito produrre autovetture Chevrolet, ma è stato rimandato in linea con il piano di ristrutturazione di GM nel 2015. Secondo tale piano, 749 posti di lavoro sono stati respinti dallo stabilimento di Rayong , secondo GM Workers Union Thailand.

Fonte
chiangraitimes.com