Strategie di comunicazione disfunzionali nel marketing

Tempo di lettura: 2 minuti

La ricerca empirica nel ha presentato solo una parte della storia, esaminando solo il conflitto disfunzionale e ignorando il conflitto funzionale. Le caratteristiche di organizzativa come la formalizzazione, l’interconnessione interdipartimentale, le barriere di basse e lo spirito di squadra migliorano le prestazioni migliorando i funzionali, mentre la centralizzazione e le barriere di comunicazione elevate riducono le prestazioni aumentando i disfunzionali.

La scuola di Palo Alto formulò negli anni ‘70 cinque assiomi che divennero il punto di riferimento (e lo sono tuttora) per le ricerche condotte in futuro sull’argomento. Essi sono l’impossibilità di Non-, i livelli di contenuto e di relazione, la punteggiatura nella comunicazione, la comunicazione numerica e digitale e Simmetria e Complementarietà nelle .

Ogni comunicazione ha un aspetto di contenuto, in cui si trasmette un’ (aspetto di notizia) e uno di relazione in cui impone un (aspetto di comando), di modo che il secondo classifica il primo.

Il primo è sinonimo nella comunicazione umana del contenuto del messaggio. Il secondo si riferisce al tipo di messaggio che deve essere assunto (si riferisce al modo in cui tale messaggio deve essere assunto) e perciò alla relazione tra i comunicanti.

Da tutto questo si deduce che l’aspetto relazionale della comunicazione è identico al concetto di meta-comunicazione, infatti essa non solo è una conditio sine qua non della comunicazione efficace ma è anche strettamente collegata con il grosso problema di se e degli altri.

Le grandi aziende dipendono da persone, idee, comunicazione e visione per ottenere risultati costantemente desiderabili. Basati sul duro lavoro, obiettivi chiari e nella determinazione possono essere alla portata di qualsiasi organizzazione. Ovviamente tutte queste cose devono essere accoppiate da un gruppo dirigente che sappia ottenere il meglio dai propri gruppi ogni giorno.

Dawn Shuler racconta un’ come Chief Operating Officer di un’organizzazione in cui varie persone avrebbero cercato di scaricare le loro idee o su di lei – o su altri. La sua risposta: “Non la mia scimmia, non il mio circo. E quando lasci il mio ufficio, porta con te la tua scimmia.”

La natura di una relazione dipende dalla punteggiatura delle sequenze di comunicazione tra i comunicanti (se si prende in considerazione il punto di vista dell’uno o quello dell’altro.

Fonte : francescatroiano.it