Straight photography

Tempo di lettura: 1 minuto

La straight photography (“fotografia diretta”) è un movimento fotografico che si propone di riprodurre in maniera obiettiva la realtà senza l’ausilio di alcuna implementazione tecnica. Nacque nella prima metà del Novecento in risposta alla corrente del pittorialismo. Ebbe il suo centro nevralgico negli Stati Uniti, in relazione alla diffusione della fotografia documentaria, alla nascita della figura del fotoreporter e alla crescente attenzione di matrice giornalistica nei confronti delle grandi questioni sociali. In questo senso si inserisce il messaggio della straight photography: qualunque cosa in grado di alterare la fotografia rende automaticamente meno puro lo scatto e, quindi, meno vero. Tecnicamente, questo significa un netto distacco dall’utilizzo di filtri o obiettivi pre-esposti e di particolari procedimenti di sviluppo e stampa. (Fonte: Wikipedia)]]>