Stati Uniti, Music Modernization Act (MMA) a protezione diritti autori

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Music Modernization Act (MMA), che è diventato legge nell’ottobre 2018, apporta importanti aggiornamenti alla legge sulla e alle protezioni per cantautori ed musicali. La legge garantisce che i diritti meccanici dei cantautori e degli di musica siano adeguatamente concessi in licenza e che i diritti d’autore siano interamente pagati dai servizi digitali, e migliora il modo in cui tali tassi di royalty sono determinati. Stabilisce inoltre una banca dati accessibile al pubblico diritti di riproduzione meccanica per garantire informazioni proprietà del copyright è accurato e trasparente.

L’Ufficio del copyright degli Stati Uniti ha rilasciato la seguente dichiarazione.

USCO logo.jpg
NewsNet Numero 773
, 5 luglio 2019

Questioni relative all’Ufficio Copyright Regola finale che designa le licenze meccaniche e il coordinatore del licenziatario digitale ai sensi della legge sulla modernizzazione della musica

L’Ufficio del Copyright degli Stati Uniti ha designato entità per fungere da collettivo di licenze meccaniche (MLC) e coordinatore di licenze digitali (DLC) ai sensi dell’Orrin G. Hatch-Bob Goodlatte Music Modernization Act (MMA).

L’MMA dirige il Registro dei diritti d’autore per designare un’entità senza scopo di lucro gestita dai proprietari dei diritti d’autore come MLC, che gestirà il nuovo sistema di licenze obbligatorie generale dello statuto per i fornitori di musica digitale a partire dal 1 ° gennaio 2021. Tra gli altri doveri, l’MLC sarà responsabile per ricevere rapporti sull’utilizzo da fornitori di musica digitale, raccogliere e distribuire royalties e amministrare un processo mediante il quale i proprietari di diritti d’autore possono rivendicare la proprietà di opere musicali (e quote di tali opere). L’MMA autorizza inoltre il registro a designare un’entità come DLC, che rappresenterà i servizi di musica digitale nell’amministrazione della licenza.

Per effettuare queste selezioni, l’Ufficio ha condotto un’ampia indagine pubblica in cui ha sollecitato proposte da parte di entità che cercano di essere designate come MLC o DLC, nonché commenti di membri interessati del pubblico. In risposta, l’Ufficio ha ricevuto oltre 600 commenti dalle parti interessate nel settore della musica, inclusi numerosi proprietari di diritti d’autore che hanno fornito avalli per una o più delle entità in cerca di designazione.

Sulla base di questo record e dei criteri di selezione previsti dalla legge, il registro ha designato Mechanical Licensing Collective, Inc. come MLC e Digital Licensee Coordinator, Inc. come DLC. L’Ufficio non vede l’ora di lavorare con queste entità e altre parti interessate man mano che il processo di attuazione dell’MMA continua.

Ulteriori informazioni sulla procedura di designazione sono disponibili qui .

sito web di songconnect 5.jpg
DALLA SCHEDA MLC:
Il Board di MLC ha accolto con favore la designazione dicendo : “Ringraziamo l’Ufficio Copyright per la sua esaustiva analisi delle proposte presentate per costruire il collettivo di licenze meccaniche e siamo incoraggiati dalla sua determinazione che su ogni requisito MLC era il più qualificato e più in grado di realizzare il responsabilità statutarie. Il consiglio di amministrazione e i comitati dell’MLC hanno lavorato instancabilmente per garantire che potesse adempiere con successo al suo nuovo ruolo ed è pronto a continuare questo importante come designato. Il futuro è brillante per i cantautori e gli editori, e non vediamo l’ora di lavorare ed educare editori e scrittori di ogni dimensione, provenienza e genere in tutto il settore sull’MLC e su come possano essere utili alle loro attività. ”

DA NMPA:
Il presidente e CEO della National Music Publishers ‘Association (NMPA), David Israelite, ha elogiato la decisione dell’Ufficio Copyright dicendo: “È stato un lungo processo deliberativo e siamo contenti del risultato. L’Ufficio Copyright ha fissato un livello elevato e il team dietro la presentazione della MLC era trasparente, accurato e rappresentativo dell’intera comunità dell’ musicale e del songwriting. Non vediamo l’ora che i benefici del Music Modernization Act giungano a compimento. Mentre ora passiamo alla fase di finanziamento, è fondamentale che i servizi digitali si impegnino a supportare correttamente l’MLC e diventino più trasparenti, a partire dalla divulgazione della quantità di denaro senza pari attualmente nelle loro società. ”Dalla nmpa:

DA NSAI:
“I cantautori americani attendono con impazienza questo progresso nelle licenze musicali da anni”, ha dichiarato Steve Bogard, premiato cantautore e presidente della Nashville Songwriters Association International (NSAI). “L’MLC crea una serie di guadagni storici per i cantautori, inclusa la partecipazione alla governance di un’agenzia per i diritti meccanici sia a livello di consiglio che di comitato e viene garantita una quota basata su attività di fondi non riscossi. Ora abbiamo l’opportunità di lavorare con le società di streaming per migliorare in modo significativo l’efficienza e la trasparenza delle licenze meccaniche digitali. ”

DA SONA:
La direttrice esecutiva dei Songwriters of North (SONA) Michelle Lewis ha elogiato la decisione dicendo: “SONA desidera ringraziare Karyn Temple e il Copyright Office degli Stati Uniti per i loro sforzi e le loro competenze, e accogliamo con favore la designazione della MLC guidata dalla coalizione come scelta collettivo di licenze. SONA rimarrà impegnata ad essere un custode dell’MMA, che noi e le altre parti interessate abbiamo lavorato duramente per passare. Intendiamo lavorare con questo MLC per aiutare a educare tutti i cantautori sull’importanza di un’accurata registrazione e per garantire che venga creato un database all’avanguardia, che serva tutte le parti autorizzate a ricevere i canoni che hanno giustamente guadagnato. “