[Stati – Uniti / Minnesota] Polizia carica i giornalisti con lacrimogeni e proiettili in gomma

Tempo di lettura: 1 minuto

Numerosi nel Minnesota hanno dichiarato di essere stati colpiti da lacrimogeni e di gomma da parte della polizia, un giorno dopo l’arresto di un giornalista della CNN che documentava la morte di George Floyd.

La giornalista del Los Angeles Times Molly Hennessy-Fiske, che stava riferendo al di fuori del Quinto distretto di , ha dichiarato di essere stata aggredita con un manganello in testa, sulle spalle, e calci nelle parti intime, da una Pattuglia di Stato del Minnesota, poi non contenti gli hanno sparato gas lacrimogeni a distanza ravvicinata.

Un giornalista è stato colpito da proiettili di gomma vicino al 5 ° di Minneapolis, Minnesota, a seguito di una manifestazione che chiedeva giustizia per George Floyd, morto la scorsa settimana.

Il giornalista di MSNBC Ali Velshi ha dichiarato di essere stato colpito alla gamba da un proiettile di gomma, aggiungendo: “La , sostenuta dalla ha sparato, senza motivazione su una manifestazione del tutto pacifica”.

Due membri di una troupe televisiva di Reuters sono stati colpiti da proiettili di gomma e feriti, quando la polizia si è trasferita in un’area occupata da circa 500 nel sud-ovest della città poco dopo il coprifuoco delle 20:00.

A Los Angeles, almeno due giornalisti hanno anche dichiarato di essere stati colpiti dalla polizia mentre coprivano le manifestazioni.

A Louisville, Kentucky, una giornalista televisiva ha urlato: “Mi stanno sparando” quando è stata vista dal vivo sulla telecamera essere colpita da quella che sembrava essere una palla di pepe.

Il ha affermato che il Comitato Reporter per la ha ricevuto numerose che coinvolgono giornalisti durante le recenti proteste, che vanno dagli assalti alle di morte.

Fonti testate coinvolte

————-

A T T E N Z I O N E : I VIDEO CONTENGONO IMMAGINI CRUENTE.