Stati Uniti contro Huawei, La prima guerra tecnologica ?

Tempo di lettura: 1 minuto

Il presidente della Russia, , ha oggi accusato gli di voler contenere Russia e , nel caso del suo paese con sanzioni, e nell’altro, attraverso l’ascesa di tariffe sui propri beni e società tecnologiche come . “A cosa serve? Per contenere lo sviluppo della Cina, che è diventata una concorrente di un’altra potenza globale, gli Stati Uniti, e la stessa cosa sta accadendo in relazione alla Russia, e continuerà”, ha detto il capo del Cremlino. nella sua Línea Directa annuale con i cittadini che commentano il veto statunitense su in Cina.

A metà maggio, gli Stati Uniti includevano Huawei in una lista nera per essere sospettati di e gli proibivano di vendere attrezzature tecnologiche e collaborare con aziende e istituzioni del paese.

Di conseguenza, aziende come hanno annunciato di aver smesso di fornire servizi tecnologici alla società cinese, una situazione che ha sconvolto milioni di utenti di telefonia mobile di fronte all’incertezza sui futuri aggiornamenti del Android (di proprietà di ).

Putin ha sottolineato che la Cina ora soffre delle restrizioni economiche degli Stati Uniti che la Russia già soffre dopo l’annessione della penisola ucraina della Crimea nel 2014.

Questo giugno, parlando all’ Economic Forum di San Pietroburgo, il leader russo ha descritto il veto degli Stati Uniti contro Huawei come “la prima tecnologica dell’era digitale”.

La società cinese Huawei era stata precedentemente costretta a ridurre di 30.000 milioni di dollari (26.794 milioni di euro) le sue prospettive di vendita per quest’anno e il prossimo a causa del di operare negli Stati Uniti.

Fonte