Sri Lanka, attentati pasquali

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli attentati della chiesa sono stati effettuati durante i servizi di Pasqua a Negombo , Batticaloa e Colombo; gli hotel bombardati erano gli hotel Shangri-La , Cinnamon Grand , Kingsbury e Tropical Inn . Secondo i funzionari governativi, tutti e sette i kamikaze negli attacchi quasi simultanei erano cittadini dello Sri Lanka associati al National Thowheeth Jama’ath , un gruppo militante islamista locale con sospetti legami con l’estero, precedentemente noto per gli attacchi contro i buddisti . La domenica di Pasqua è uno dei giorni più sacri del cristianesimo e la presenza in chiesa in Sri Lanka è molto alta in questo giorno.

La prima esplosione è avvenuta nel Santuario di St. Anthony Church, una chiesa storica nella capitale, dove sono state uccise più di 50 persone. La seconda esplosione è avvenuta nella chiesa di San Sebastiano nel sobborgo a maggioranza cristiana di Negombo, a nord di Colombo e Sri Jayawardenepura Kotte . St. Sebastian’s è anche vicino all’aeroporto principale di Sri Lanka, l’aeroporto internazionale di Bandaranaike , dove la sicurezza è aumentata.

Il ministro della Difesa di Stato Ruwan Wijewardene ha detto in parlamento che le indagini iniziali hanno rivelato che l’attacco era una rappresaglia per l’attacco contro i musulmani a Christchurch il 15 marzo 2019. Tuttavia, gli analisti credo che gli attacchi siano stati pianificati prima dell’attacco di Christchurch.

Il 23 aprile 2019, Amaq News Agency , uno sbocco di propaganda per l’ organizzazione terrorista islamica militante , Stato islamico dell’Iraq e Levante (ISIL), ha affermato che i bombardieri erano combattenti dell’ISIL rispondendo al suo appello ad attaccare i cittadini della coalizione che è intervenuta contro il gruppo . Tuttavia, la stragrande maggioranza delle persone uccise erano cittadini dello Sri Lanka.

Le principali religioni nello Sri Lanka sono il buddismo (70%), l’ induismo (13%), l’ islam (10%) e il cristianesimo (7%), con l’82% dei cristiani che sono cattolici . I cristiani rimanenti sono equamente divisi tra la Chiesa anglicana di Ceylon e altre denominazioni protestanti .

Papa Francesco ha affermato: “Desidero esprimere la mia vicinanza sentita alla comunità cristiana dello Sri Lanka , ferita com’è stata radunata in preghiera, e a tutte le vittime di tale crudele violenza. ” Ha anche esortato la comunità internazionale a offrire l’aiuto necessario allo Sri Lanka, invitandoli a “non esitare a condannare quegli atti terroristici e disumani che non sono mai giustificabili”.

Olav Fykse Tveit , segretario generale dell’Ecumenico Consiglio Ecumenico delle Chiese (CEC), ha espresso le sue condoglianze, dicendo: “Come comunione globale di chiese, siamo solidali con i cristiani dello Sri Lanka che sono stati attaccati in questo modo vizioso “.

Le condoglianze sono state offerte anche dai dirigenti delle chiese anglicana, dei Santi degli Ultimi Giorni, Metodista, ortodossa, e Evangelica .

Fonti:
“Il numero delle vittime sale a 359 negli attentati dello Sri Lanka, più arrestati” . Associated Press . 24 aprile 2019 . Estratto il 24 aprile 2019 .
“Il bilancio delle vittime dagli attacchi della domenica di Pasqua sale a 321” . AdaDerana. 23 aprile 2019 . Estratto il 23 aprile 2019 .
2019_Sri_Lanka_Easter_bombings . Estratto 24 Aprile 2019. Wikipedia