Sicurezza dei veicoli autonomi

General Motors (GM), Ford e il gruppo Toyota ha annunciato Mercoledì la creazione, insieme a SAE International, il Consorzio per Automated sicurezza dei veicoli (AVSC) per sviluppare la sicurezza in auto senza conducente. I tre produttori e SAE International hanno dichiarato che useranno le conoscenze acquisite da tutti “per stabilire una serie di principi guida sulla sicurezza per i veicoli automatizzati che aiuteranno lo sviluppo di standard”.

L’AVSC ha dichiarato in una dichiarazione che annuncia la sua creazione che lavorerà all’implementazione di veicoli autonomi dei livelli 4 e 5, che sono i più avanzati nell’automazione del traffico e non richiedono l’intervento dei conducenti.

SAE International, un’associazione globale di ingegneri, è stato il gruppo che ha definito i cinque livelli di guida automatizzata.

Il consorzio ha indicato che è aperto ad altri gruppi che entreranno a far parte di AVSC in futuro e che la prima cosa che faranno è stabilire una “roadmap prioritaria” per sviluppatori, produttori e integratori di tecnologie di veicoli automatizzati.

Randy Visintainer, direttore della tecnologia Ford, ha detto che l’obiettivo del consorzio “sta lavorando con i partner dell’industria e del governo per accelerare lo sviluppo di norme che possono portare gli standard di produzione.”

Da parte sua, John Capp, direttore di GM Global Vehicle Safety, ha dichiarato di essere “desideroso di condividere” la propria esperienza in questo consorzio e collaborare con altre aziende per “realizzare i veri benefici di questa tecnologia”.

Al momento circolano sulle strade veicoli che includono i livelli da 0 a 2, che hanno sistemi automatizzati come la frenata assistita o la manutenzione in corsia, ma richiedono al guidatore di occuparsi del volante, dei freni o dell’accelerazione per operare in sicurezza.

Edward Straub, direttore esecutivo di AVSC, ha dichiarato che “essere in grado di promuovere l’implementazione sicura dei livelli di veicoli automatizzati SAE 4 e 5 rappresenta un altro eccitante capitolo nella realizzazione della mobilità autonoma e dei benefici che fornirà alle persone in tutto il mondo. mondo. ”

“Per ottenere questi benefici, la collaborazione del settore, coesione e flessibilità per fondere nuove idee con processi di sicurezza comprovati è fondamentale, motivo per cui stiamo formando AVSC e annunciando la nostra roadmap”, ha aggiunto Straub.

Kelly Kay, direttore della sicurezza di Toyota, ha spiegato che “la collaborazione del settore in aree che sono la base di sistemi di guida automatizzati e veicoli automatizzati, come infrastrutture e sistemi sociali, è un passo significativo per raggiungere l’implementazione sicura dei veicoli. autonomo. ”

Fonte