Sei aziende controllano il 90% dei media?

Ecco solo un elenco parziale di fonti di notizie influenti non di proprietà di queste sei società.

New York Times: forse il giornale più influente esistente. Di proprietà della New York Times Company

Washington Post – di proprietà di Jeff Bezos di Amazon

Associated Press (AP) – operava come un’associazione cooperativa, senza fini di lucro, di proprietà di numerosi quotidiani e membri della trasmissione

Tribune Company – possiede alcuni importanti quotidiani come il Chicago Tribune e LA Times, nonché molte stazioni televisive e radiofoniche locali

Hearst Publications – possiede San Francisco e Houston Chronicle, oltre a molte stazioni televisive e radiofoniche locali. (Nota: ha alcune collaborazioni con Disney)

Yahoo! – di proprietà di Yahoo Inc., il sito di notizie più letto al mondo
MSN di proprietà di Microsoft, il secondo sito di notizie più letto

Reuters – importante agenzia di stampa britannica, di proprietà di Thomson Reuters
PBS e NPR di proprietà della Corporation for Public Broadcasting, un’entità sovvenzionata dal governo senza scopo di lucro

Huffington Post, di proprietà di AOL / Verizon, un popolare blog liberale con quasi 7 milioni di follower su Facebook

Bloomberg – posseduto principalmente da Michael Bloomberg, un’influente fonte di notizie finanziarie

iHeartMedia – il principale proprietario e distributore di talk radio, che trasmette artisti del calibro di Rush Limbaugh, Glenn Beck e Sean Hannity

The Drudge Report – gestito da Matt Drudge. Il sito incline ai conservatori aggrega i contenuti di altre agenzie di stampa, ma è molto influente e utilizza molti notiziari diversi, spesso stranieri o più oscuri

Questo non include le altre grandi agenzie di stampa straniere come la BBC, Al Jazeera, ecc. O molti piccoli outlet statunitensi come Newsweek, Politico, The Atlantic, The New Yorker e innumerevoli altri.

Guardando questo elenco parziale di fonti mediatiche, non solo sembra dubbio che il 90% sia controllato dai “Big Six”, ma addirittura ridicolo.

In effetti, sembra plausibile che i “Big Six” possano controllare meno della metà dei contenuti multimediali.

Anche se ci fossero solo sei società che controllano il 90%, questo sarebbe un problema? Diamo un’occhiata ad altri settori.

Aerei : 4 compagnie dominano quasi tutta la produzione di aerei di linea (Boeing, Airbus, Embraer e Bombardier).

Auto: quasi l’80% del mercato è controllato da 6 società (GM, Ford, Chrysler Group, Toyota, Nissan e Honda)

Cellulari: 5 produttori rappresentano oltre il 90% del mercato (Apple, Samsung, LG, Motorola e HTC). Solo 2 sistemi operativi (iOS e Android) rappresentano il 98,4% del mercato.

La birra- 2 aziende (Anheuser-Busch InBev e MillerCoors) costituiscono il 71% del mercato.

Social Media: 4 siti (Facebook, Youtube, Twitter e Reddit) rappresentano il 76% del mercato.

Fonte : Meme Police Man