Regione Puglia, vaccino obbligatorio per gli operatori sanitari: “Chi si rifiuta perde il lavoro”

Tempo di lettura: 1 minuto

La commissione Sanità del Consiglio regionale della ha dato il via libera all’obbligo vaccinale degli operatori sanitari.

Legge che ha avuto anche il nulla osta della Corte Costituzionale. Ha votato contro il gruppo di Fratelli d’, mentre si è astenuto Marco Galante del M5S e Mario Conca del gruppo misto.

Un modo per tutelare sia gli operatori sanitari che per i pazienti.

Il piano prevede la vaccinazione obbligatoria per epatite, morbillo, parotite, rosolia, varicella, difterite tetano, pertosse, tubercolosi e influenza.

Nel caso in cui l’operatore si dovesse rifiutare di farlo, pregiudicherebbe l’idoneità all’attività lavorativa.

Fonte