Red 40, noto anche come Allura Red

Tempo di lettura: 2 minuti

Il colorante rosso è il colorante più comunemente utilizzato negli , secondo il Centro per la scienza nell’interesse pubblico. È approvato dalla Food and Drug Administration per l’uso in caramelle, cereali, prodotti da forno, gelatina in polvere, droghe e cosmetici. Derivato sinteticamente dal petrolio, l’additivo è anche noto come FD & C Red No. 40, Allura Red e Red 40.

Allura Red AC è usato come colorante alimentare e ha il numero E E129 .

L’ approva l’Allura Red AC come colorante alimentare, ma le leggi locali dei paesi dell’UE che vietano i coloranti alimentari sono preservate.

Di solito viene fornito sotto forma di di sodio rosso , ma può anche essere usato come sali di calcio e di potassio . Questi sali sono solubili in acqua . In soluzione , la sua massima assorbanza si trova a circa 504 nm.

Anche se la maggior parte della tintura che ingerisce viene espulsa dal corpo, Red 40 ha il potenziale per gravi effetti collaterali, afferma il CSPI.

La FSA britannica ha commissionato uno studio su sei coloranti alimentari ( tartrazina , rosso Allura, Ponceau 4R , giallo chinolina , giallo tramonto , carmoisina (soprannominata “Southampton 6”)) e benzoato di sodio (un conservante) sui bambini della popolazione generale, chi li ha consumati in bevande. [5] [6] Lo studio ha trovato “un possibile collegamento tra il consumo di questi colori artificiali e un conservante di benzoato di sodio e una aumentata iperattività” nei bambini; il comitato consultivo della FSA che ha valutato lo studio ha anche stabilito che a causa delle limitazioni dello studio, i risultati non potevano essere estrapolati alla popolazione generale e sono stati raccomandati ulteriori test.

La comunità di regolamentazione europea, con una maggiore enfasi sul principio di precauzione , ha richiesto l’ e ha temporaneamente ridotto l’ giornaliera accettabile (DGA) per i coloranti alimentari; la FSA britannica ha chiesto il ritiro volontario delle colorazioni da parte dei produttori alimentari.

Tuttavia, nel 2009 l’ ha riesaminato i dati disponibili e ha stabilito che “le prove scientifiche disponibili non giustificano un legame tra additivi cromatici ed effetti comportamentali” e nel 2014 dopo un’ulteriore revisione di dati, l’ ha ripristinato i precedenti livelli di ADI.

Nel 2015 l’EFSA ha riscontrato che le stime dell’esposizione non superavano la DGA di 7 mg / kg al giorno in alcuna popolazione.

La FDA americana non ha apportato modifiche dopo la pubblicazione dello studio di Southampton, ma a seguito di una petizione presentata dal Centro per la scienza nell’interesse pubblico nel 2008, chiedendo alla FDA di vietare diversi additivi alimentari, la FDA ha avviato una revisione delle prove disponibili e ancora non ha apportato modifiche.

Un giorno l’Allura Red AC era stata vietata in Danimarca , Belgio , Francia e Svizzera , ed è stata anche vietata in Svezia fino all’adesione all’Unione europea nel 1994.

In Norvegia e in Islanda è stato tra il 1978 e il 2001, periodo in cui gli azocoloranti erano legalmente utilizzati solo nelle bevande alcoliche e in alcuni .

Il rosso 40 può causare sintomi di ipersensibilità in alcune persone, incluso gonfiore intorno alla bocca e può anche causare orticaria.

Il colorante potrebbe contenere contaminanti che potrebbero contribuire al negli esseri umani e potrebbe scatenare l’iperattività nei bambini.

In una manciata di studi, Red 40 ha danneggiato il DNA dei topi, secondo la CSPI.

Molti contengono una miscela di coloranti che include Red 40 e l’effetto combinato non è ben noto.

Limita l’assunzione di Red 40 e altri coloranti alimentari.

Scegli prodotti che contengono paprika, succo di barbabietola, carotene, cavolo rosso e curcuma per la colorazione al posto dei coloranti sintetici.

Fonte