Rapporto sull’economia digitale 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

La rapida diffusione delle tecnologie digitali sta trasformando molte attività economiche e sociali. Pur creando molte nuove opportunità, l’ampliamento delle divisioni digitali minaccia di lasciare indietro i paesi in via di sviluppo, e in particolare i paesi meno sviluppati.

Per ridefinire le strategie di sviluppo digitale e i contorni futuri della sono necessari un intelligente abbraccio di nuove tecnologie, partenariati rafforzati e una maggiore intellettuale.

Questa prima edizione del Rapporto sull’ digitale – precedentemente nota come Rapporto sull’ dell’informazione – esamina le possibilità di creazione e acquisizione di valore nell’ digitale da parte dei paesi in via di sviluppo.

Dà particolare attenzione alle opportunità per questi paesi di trarre vantaggio dall’economia basata sui dati come produttori e innovatori, ma anche ai vincoli che devono affrontare, in particolare per quanto riguarda i dati digitali e le piattaforme digitali.

I progressi digitali hanno già portato alla creazione di enormi ricchezze in tempi record, ma questo è altamente concentrato in un piccolo numero di paesi, aziende e privati.

Nel frattempo, la digitalizzazione ha anche sollevato sfide fondamentali per i responsabili politici nei paesi a tutti i livelli di sviluppo.

La relazione presenta le tendenze recenti e discute le politiche chiave per la creazione e l’acquisizione di valore nell’economia digitale, in particolare per quanto riguarda l’imprenditoria, i dati, il commercio, la , la fiscalità, la e l’occupazione.

Questi sono i primi giorni dell’era digitale e ci sono ancora più domande che risposte su come affrontare la sfida digitale. Data l’assenza di statistiche pertinenti e prove empiriche, nonché il rapido ritmo dei cambiamenti tecnologici, i decisori devono affrontare un obiettivo mobile quando cercano di adottare politiche solide in materia di economia digitale.

Il Rapporto fornisce preziose informazioni e analisi per supportare i responsabili politici a livello nazionale e internazionale per garantire che nessuno sia lasciato indietro dall’economia digitale in rapida evoluzione.

Fonte : unctad.org