Ralph Lauren compie 80 anni: ha reinventato il sogno americano nella moda

Tempo di lettura: 3 minuti

L’immagine di un di è di solito associata a un giovane androgino di età e genere indefiniti, creando cose eccezionali nella loro insignificanza e impraticabilità (che, tuttavia, devono essere ammirate e, se c’è un reddito adeguato, acquistate). Ma uno degli stilisti di maggior successo del XX secolo, che celebra il suo 80 ° il 14 ottobre 2019, confuta lo stereotipo sotto tutti gli aspetti.

Un uomo di famiglia esemplare, sposato con la stessa donna dal 1964, padre di tre figli di successo e cinque nonni, presumibilmente nipoti di successo in futuro, proprietario di un radioso sorriso hollywoodiano, fisico atletico e una fortuna di oltre sette miliardi di dollari.E un nome che è noto anche a coloro che non hanno mai pensato alle raffinatezze del design nella loro vita: Ralph Lauren. Izvestia ricorda perché un americano conservatore è diventato uno dei simboli dell’industria della .

Ha iniziato la sua carriera abbastanza tardi, all’età di 28 anni – lavorando per un’azienda di cravatte da cucire Beau Brummel (dal nome del grande dandy inglese ), Lauren è riuscito a convincere il presidente dell’azienda a consentirgli di rilasciare una serie di prodotti su suo disegno. God dopo, ha aperto il suo primo negozio di vendita di linea di abbigliamento con il marchio Polo – piccola stanza (ma in l’), in cui gli aspiranti fashion designer personalmente sono stati trasportati pantaloni e camicie per i clienti.

Già nel 1969, l’abbigliamento di Ralph Lauren era offerto esclusivamente dal prestigioso grande magazzino di Bloomingdale – a proposito, Lauren era anche il primo designer nella storia del negozio fondato nel 1861, i cui prodotti avevano un angolo separato. Nel 1971 apparve il famoso logo con un giocatore di polo (disegnato dallo stesso Rene Lacoste) – oltre, come si suol dire, alla storia.

Oggi, Ralph Lauren Corporation è una grande azienda inclusa nell’indice S&P 500, con miliardi di fatturato, azioni sulla borsa di New York, 500 negozi e quasi 20 mila dipendenti in tutto il mondo. E, soprattutto, uno dei simboli più impressionanti del successo e dello “ americano”, familiare e comprensibile a quasi tutti sul pianeta – allo stesso tempo non avvelena la salute, come le famose sigarette, non ti fa ingrassare, come hamburger e cola, e non si rompe ogni 100 km, come i prodotti della troika di Detroit. Pantaloni. Camicia. Giacca.

“Il mondo di Ralph Lauren è una versione moderna della pastorale”, ha detto una volta lo scrittore britannico Jonathan Raban.

In effetti, sin dall’inizio della sua carriera, il figlio di Frank e Frida Lifshits, nato nel Bronx, immigrati dalle province anche per gli standard bielorussi, Pinsk, è stato affascinato dal “grande stile americano” – lo stile di Carey Grant e Fred Astaire. E allo stesso tempo si sforzò di imitare lo stile del ricco giovane di New York, “preppy”, da dove provenivano le polo, i pantaloni e le giacche da club che lo hanno reso ricco e famoso.

Avendo cambiato il suo cognome nella sua prima giovinezza (lui e suo fratello pensavano che “Lifshitz” sembra divertente e non “affascinante” per l’orecchio americano), non gli piace molto dire su questo argomento: “Probabilmente non avrei dovuto cambiarlo.

Credo nell’autenticità, e cosa può essere meno autentico che rinunciare al mio nome? “Tuttavia, era Loren che era destinata a consolidare e mantenere lo stile autentico dell’America” ​​profonda “- lo stile di” Yankees del Connecticut “, che univa praticità e amore” pazzia ”, ascetismo puritano e colori vibranti, materiali naturali tradizionali e un approccio tecnico innovativo. Ma in generale, i suoi vestiti sono abiti per persone assolutamente felici e contente della vita.”Non ci sono contadini, fognature mal funzionanti, denti cattivi o palazzi grezzi nel mondo di Loren”, ha dichiarato Emin Seiner, editorialista per The Guardian.

Fonte
iz.ru