Quarantena, Stiamo tutti facendo fatica a dormire?

Tempo di lettura: 2 minuti

I nervi, la mancanza di stimoli (o il suo contrario, la sovrastimolazione), lo e l’ansia e la disregolazione di ore e pasti ci stanno mettendo a dura prova. Sono alcuni dei problemi fisici e mentali.

Alcuni troveranno più difficile addormentarsi, altri subiranno le conseguenze del sonno intermittente di notte e alcuni impediranno loro di chiudere gli occhi. Ma riguarda tutti noi, in misura maggiore o minore. E in tutti questi casi ci sono dei trucchi per dormire bene.

“La privazione del sonno ci indebolisce e innesca squilibri nel nostro orologio biologico che, a lungo termine, possono avere conseguenze negative”, afferma Reme Navarro, farmacista e co-fondatore della società Mifarma .

Nella situazione attuale dobbiamo essere forti e riposati e, pertanto, dobbiamo fare affidamento su tutto ciò che è in nostro potere per dormire meglio.

Per Navarro, questi sono alcuni trucchi per dormire bene durante la quarantena:

MANGIA BENE E RIPOSERAI MEGLIO

L’ideale è cenare almeno due ore prima di andare a dormire ed evitare cene grandi e difficili da digerire.

Anche mangiare troppo poco non è adeguato.

“Se andiamo a letto affamati, il cervello rimane in allerta e possiamo svegliarci nel cuore della notte. Devi trovare l’ “, consiglia Reme Navarro.

Come complemento della cena, raccomanda prodotti che incorporano medicinali come la o la passiflora, che possono favorire un riposo di qualità, nonché alimentari con i quali dare la spinta extra di cui il nostro corpo ha bisogno.

“In questi giorni possiamo incorporare del gruppo D, che è ora in uno stato di carenza, o magnesio, ad esempio, che aiuta il corpo a produrre , coinvolta nella corretta regolazione del sonno”, afferma Navarro.

REGOLA L’OROLOGIO BIOLOGICO

Quando abbiamo problemi di sonno, si è tentati di ritardare il più possibile il tempo di andare a dormire, ma stare alzati fino a tardi ha un effetto “palla di neve” sul nostro sonno.

Il giorno successivo saremo più stanchi e aggiungeremo un’altra notte di riposo intermittente.

Per quanto possibile, dovrebbe essere stabilita una routine del sonno per aiutarci a regolare i nostri schemi e migliorare la qualità del riposo.

“La creazione di una routine di esercizi è positiva per rilasciare endorfine e quindi sentirsi meglio alla fine della giornata”, afferma Navarro. Ascoltare musica o leggere un libro aiuta il sonno.

CREA UN BUON FAVOREVOLE AL SONNO

Dimentica lo smartphone . In questo modo eviterai lo stalkerware , le app che spiano il tuo cellulare. Ma se non riesci a passare senza di essa, cambia la luce blu del tuo dispositivo mobile per un filtro meno aggressivo per la vista. Fallo anche con la televisione.

Circondati di luci fioche e indirette per creare un ambiente adatto al sonno. “L’ aromaterapia con oli essenziali, in particolare lavanda o mandarino, può aiutarci in questi giorni”, afferma Navarro, “poiché agisce direttamente sul sistema nervoso”.

Basta applicare alcune gocce all’interno dei polsi e fare alcune inalazioni profonde prima di andare a letto, oppure aiutarci con un diffusore che spegneremo poco prima di andare a dormire.

SCEGLI I CLASSICI: NON MANCANO MAI

“I rimedi naturali per l’insonnia, come una doccia calda prima di dormire o evitare e sonnellini, sono ancora efficaci in questo momento”, conferma il co-fondatore di Mifarma.

Un buon trucco è trovare il nostro rituale, uno che facciamo ogni sera e che ci aiuta a prepararci mentalmente e fisicamente ad andare a letto, come avere un bicchiere di latte caldo, passare cinque minuti al giorno da soli e in silenzio o praticare esercizi di respirazione o meditazione.

Fonte : Codigo Unico . com