Putin annuncia la preparazione di un nuovo programma di riarmo dal 2020

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente russo ha riferito venerdì che nel 2020 la inizierà i lavori su un nuovo programma di riarmo, che dovrebbe prevedere la creazione e la consegna all’esercito di basate su “nuovi principi fisici “.

“Il prossimo anno dovremo iniziare a modellare il programma di statali fino al 2033 e, di conseguenza, il programma di sviluppo del complesso industriale militare”, ha dichiarato durante la riunione del russo.

Secondo il presidente russo, il compito principale di questo nuovo periodo risiede nel “miglioramento delle caratteristiche quantitative e qualitative delle armi e delle attrezzature militari”.

“Questi sono modelli moderni e avanzati di armi ad alta precisione e mezzi di difesa aerospaziale, l’applicazione attiva delle tecnologie di nella creazione di prodotti militari”, ha detto.

Putin ha chiamato per espandere la linea di esplorazione e assalto ai modelli di droni, così come i sistemi di armi laser e ipersoniche, basati su “nuovi principi fisici”.

Inoltre, ha esortato a creare sistemi robotici in grado di compiere “varie missioni sul campo di battaglia”.

Il presidente ha affermato che attualmente l’esercito russo ha un gran numero di armi moderne, molte delle quali non hanno analoghi in tutto il mondo.

“In particolare, sottolineerò il successo dello sviluppo dell’attuale programma di armi di stato, che ha consentito un radicale adeguamento tecnico dell’organizzazione militare”, ha affermato.

In tal senso, ha sottolineato che sia l’esercito che la flotta hanno più del 68% di armi e attrezzature da guerra moderne, e “le caratteristiche di alcuni di loro fanno avanzare i loro analoghi stranieri in anni”.

Il presidente ha sottolineato che negli ultimi anni è stato svolto un ottimo lavoro per rafforzare le forze armate.

“Sono state rinnovate la dottrina militare e una serie di documenti di pianificazione strategica che hanno definito e concretizzato la direzione del lavoro congiunto delle entità militari per garantire la sicurezza della Russia e la difesa del paese”, ha detto.

Putin ha affermato che oggi il mondo deve affrontare “sfide e minacce serie, indeterminatezza, uno sviluppo vertiginoso di tecnologie, incluso quello militare, mentre la concorrenza aumenta”.

Ai vecchi conflitti esistenti in varie parti del pianeta, vengono aggiunti nuovi, ha detto.

“Le principali potenze sviluppano attivamente le loro armi offensive. Il cosiddetto club nucleare aggiunge in realtà nuovi membri. L’approccio delle della NATO ai nostri confini, così come i tentativi di militarizzare lo spazio, è anche molto preoccupante”, ha avvertito.

Fonte
servicionoticias.com