Progetto veicoli autonomi, Universita’ australiane ottengono finanziamenti

Tempo di lettura: 1 minuto

Il Dipartimento della Difesa australiano (DoD) ha annunciato finanziamenti per un consorzio di quattro università locali per lo sviluppo di di prossima generazione.

Il progetto vedrà l’Università di Melbourne, la Macquarie University, la University of New South Wales e la Queensland University of Technology lavorare in collaborazione con università con sede negli .

Boston University e sono le università statunitensi che partecipano al programma.

Il progetto è in linea con la priorità della capacità autonoma del DoD.

Il ministro dell’industria della difesa australiana Melissa Price ha dichiarato: “I veicoli autonomi aiutano a mantenere le truppe a una distanza di dai danni e presentano soluzioni a una serie di problemi affrontati dal nostro personale militare sul campo”.

Il progetto includerà uno studio sull’opportunità di applicare ai robot il modo in cui le creature viventi ricevono, elaborano e reagiscono alle informazioni ambientali e contestuali per migliorare la loro percezione, navigazione e consapevolezza spaziale.

Prezzo aggiunto: “Questo progetto ha lo scopo di sviluppare un veicolo veramente autonomo in grado di apprendere, adattarsi a situazioni impreviste e perseguire obiettivi complessi in ambienti dinamici e stimolanti.

“È una straordinaria opportunità per i nostri scienziati di collaborare con le loro controparti negli Stati Uniti nella ricerca che è vitale per la futura difesa e sicurezza dell’”.

Il finanziamento di $ 3 milioni è stato assegnato al consorzio nell’ambito del programma AUSMURI, che mira a favorire la collaborazione tra università australiane e statunitensi.

Nel frattempo, il Dipartimento della Difesa ha selezionato otto università australiane per svolgere ricerche sulle prestazioni umane allo scopo di migliorare la capacità delle truppe.

Le università intraprenderanno gli studi di ricerca attraverso la rete Human Performance Research (HPRnet).

Fonte
army-technology.com