Produzione industriale UE scivolata in basso nel 2019

Tempo di lettura: 1 minuto

ha dichiarato che la cifra è diminuita anche dell’1,7% nell’ nello stesso periodo. L’area dell’euro / area dell’euro o EA19 rappresenta gli Stati membri che utilizzano la moneta unica – l’euro – mentre l’UE27 comprende tutti i del blocco.

Tra gli Stati membri, l’incremento annuale più elevato è stato registrato a Malta, in aumento del 7,6%, seguito da Portogallo (+ 3,9%) e Polonia (+ 1,3%) a dicembre 2019.

“Le maggiori diminuzioni della produzione industriale sono state registrate in Estonia (-9,9%), Romania (-8,9%) e Germania (-7,2%)”, ha affermato Eurostat.

Sono seguiti beni intermedi (5,5%), energia (2,3%) e durevoli (1,4%), mentre la produzione di non durevoli è aumentata dell’1,3%.

“A dicembre 2019 rispetto a dicembre 2018, la produzione industriale è diminuita del 4,1% nell’area dell’euro e del 3,9% nell’UE27”, ha affermato Eurostat.

Tra i principali gruppi industriali, la produzione di beni strumentali è diminuita maggiormente, in calo del 6,7% su base annua a dicembre 2019.

Fonte