Prezzi del greggio: Analisti riducono previsioni; paure economiche e commerciali

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli analisti hanno ridotto le loro previsioni sui prezzi del petrolio al livello più basso in più di 16 mesi, citando una domanda più bassa di prospettive di rallentamento economico e incertezza sul fronte , ha mostrato un sondaggio di Reuters.

La consultazione con 51 economisti e analisti prevede che Brent farà una media di $ 65,02 al barile nel 2019, un taglio del 4% dalla proiezione di $ 67,47 dal sondaggio del mese scorso. Quest’anno il ha una media di $ 65,08.

Il dato è anche la previsione media più bassa per Brent nel 2019 da marzo 2018.

Per il West Texas Intermediate, le prospettive per il 2019 sono state ridotte al minimo da gennaio 2018, a $ 57,90 al barile, meno delle previsioni di $ 59,29 a luglio. Il WTI ha registrato una media di $ 57,13 quest’anno.

“Le continue commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina e il rischio di rallentamento economico saranno i fattori chiave che influenzeranno i prezzi nel resto di quest’anno e nel 2020”, ha affermato Soni Kumari, analista di ANZ.

“Un prolungato conflitto commerciale potrebbe approfondire il rallentamento economico e influire sulla crescita della domanda”, ha aggiunto.

La disputa tra le due principali economie del mondo è stata un fattore di peso alla base del calo del 20% dei prezzi del barile dai massimi del 2019 raggiunti ad aprile. Pechino ha annunciato le sulle importazioni di petrolio degli Stati Uniti la scorsa settimana.

La caduta dei prezzi ha limitato l’impatto dei tagli alla produzione indotti dall’. Alcuni analisti hanno affermato che il gruppo potrebbe estendere le di pompaggio oltre il 2020.

“In genere, i cartelli sono meno stabili quando i prezzi sono sotto pressione e i membri lottano per la . L’OPEC non dovrebbe essere un’eccezione a tale regola “, ha affermato Cyrus de la Rubia, economista presso la Banca commerciale di Amburgo.

La domanda globale di greggio dovrebbe crescere tra 0,9 e 1,3 milioni di barili al giorno nel 2019, rispetto alla proiezione di luglio di 0,8-1,4 milioni di barili al giorno.

La Information Administration (EIA) degli Stati Uniti, l’Agenzia dell’energia e l’OPEC hanno abbassato le previsioni di crescita della domanda per il 2019 ad agosto. Reuters