Pressoterapia, cos’è, come funziona, quanto costa

Tempo di lettura: 2 minuti

La è un trattamento estetico che si basa sulla pressione esterna degli arti del paziente, attraverso un’apparecchiatura specifica. Le zone trattabili sono normalmente gli arti e la zona addominale, tramite degli applicatori (divisi normalmente in almeno 4 sezioni) che vengono indossati dal paziente (gambali, bracciali o fascia addominale), e gonfiati in maniera sequenziale (dalla sezione più estrema tipo il piede o la mano verso il tronco).

È importante che ogni seduta del trattamento con apparecchiature per pressoterapia avvenga solo dopo aver sbloccato manualmente i centri di raccolta del sistema linfatico (svuotamento delle stazioni linfonodali, partendo da quelle sopraclaveari, passando poi a quelle inguinali e terminando con quelle poplitee).

Questo tipo di trattamento estetico viene praticato a chi soffre di , sovrappeso (in quanto tutto il sistema linfatico e circolatorio è stressato), o per migliorare gli inestetismi causati dalla .

La pressoterapia è comparsa nel mondo estetico circa 15 anni fa e ha suscitato un notevole interesse e riscosso molto successo poiché trasmette una immediata sensazione di .
E’ importante ricordare che bisogna sempre affidarsi a persone esperte , perchè la pressoterapia può anche essere dannosa per la salute.
Infatti a pressioni più alte non sempre corrispondono effetti e maggiori; la pressione massima esercitata non dovrebbe superare la pressione arteriosa minima per non ostacolare l’arrivo di sangue ossigenato nei tessuti. E’ quindi consigliabile non superare una pressione di 60 mm di mercurio.

La pressoterapia è utilizzata principalmente per il trattamento degli arti inferiori, le zone del corpo che presentano maggiormente problemi di tipo circolatorio ed è indicata in tutti i casi in cui è indicato il massaggio manuale. Può inoltre essere ottimizzata dall’applicazione complementare di sinergie di oli essenziali specifici ad azione drenante applicati sia manualmente, sia con l’ausilio di particolari e specifici bendaggi. Per ciò che concerne le controindicazioni è assolutamente sconsigliata in presenza di varici o flebiti.

Un ciclo di trattamento prevede 10/12 due – tre volte la settimana, con un controllo periodico e una terapia di mantenimento adatti alle esigenze individuali.

Ecco alcune tra le indicazioni terapeutiche dove la pressoterapia è consigliata (elenco indicativo):

fasi iniziali di cattiva
insufficienza venosa
linfodrenaggio
fornire alle gambe leggerezza e sollievo
cellulite
rottura di capillari
scarso tono della pelle
distorsioni
edema linfatico
sciatica
vene varicose
E dove è controindicata:
trombosi venosa profonda
infezione della gamba
insufficienza cardiaca
tromboflebiti
insufficienza arteriosa periferica grave
dermatite

Il costo ad ogni trattamento è di 60 Euro.

Fonti varie