Prepararsi all’impatto! Fantasie e frodi legate a COVID-19

Tempo di lettura: 3 minuti

La pandemia minaccia più dei nostri corpi fisici. Presenta un chiaro e presente pericolo per la nostra capacità di le richieste e prendere decisioni razionali. Una mente umana è un ciclone mezzo impazzito di irrazionalità nel migliore dei casi, e ora viviamo in un ambiente di maggiore confusione e ansia .

Queste sono le condizioni ottimali per far prosperare il cattivo pensiero e le credenze pericolose.

Nei prossimi mesi, una valanga di fantasie , bugie e menzogne legate alla pandemia continueranno a sciamare il mondo. Non ci saranno limiti all’assurdità e alla crudeltà che arrivano cattive informazioni.

Preparati a pensare bene o preparati ad essere una vittima, perché le scarse capacità di pensiero possono costarti tempo, denaro, dignità, buona salute, forse persino la tua vita.

La paura fa piegare la mente subconscia in menzogne ​​che vengono mascherate da speranza. La addolcisce il fascino del ciarlatano medico. Né politici, redattori, giornalisti, né amici e familiari benintenzionati possono proteggerti da tutto. Alcune delle sciocchezze e dell’inganno riusciranno a sopravvivere.

“Molte persone preferiscono morire piuttosto che pensare, anzi, lo fanno.” —Bertrand Russell

Il buon pensiero durante questa pandemia si baserà sulle prestazioni piuttosto che sulle credenziali. Essere ben istruiti non è abbastanza. Si tratta di cognitiva, agilità e dinamismo. Ciò di cui tutti abbiamo bisogno è la dedizione a una forma di due diligence intellettuale. Dobbiamo fare il lavoro necessario per determinare ciò che vale la pena conoscere e accettare come più probabile che sia vero.

Di fronte alle di COVID-19, dobbiamo valutare la credibilità e la competenza delle fonti. Dobbiamo richiedere prove e valorizzare sempre il processo scientifico. Forse, cosa più importante, dobbiamo essere abbastanza maturi per negare la nostra convinzione o accettazione quando un verdetto chiaro non è disponibile.

“Potrebbe essere vero” non dovrebbe equivalere a “è vero” nella tua mente, specialmente con questioni di salute.

Con così tante persone a casa durante la pandemia, le piattaforme di social si stanno godendo una pausa dalle critiche sulla e sui problemi dell’inganno . Ma mentre sono ottimi per aiutarci a mantenere le connessioni umane, continuano anche a essere una conduttura di , e frode medica. Stai attento a questo e non aiutare a diffondere false affermazioni. Usa la tecnologia; non lasciare che la tecnologia ti usi.

Pensa prima di accettare reclami su un prodotto o trattamento medico. È stato dimostrato sicuro ed efficace eseguendo il guanto di ? Dato il potere dei nostri pregiudizi subconsci, le affermazioni che vogliamo essere vere richiedono ulteriori dubbi e controllo. Alcuni consigli:

Una descrizione di “naturale” non significa che un trattamento o una misura preventiva siano necessariamente sicuri ed efficaci.

Le storie (prove aneddotiche) non sono abbastanza buone da rischiare la tua salute. Siamo una specie narrativa e una brava persona ci può entrare abbastanza bene da provare o comprare quasi tutto. Ricorda questa vulnerabilità quando senti storie di una cura miracolosa che presumibilmente aiutava molti estranei o un amico intimo.

Le teorie sono allettanti perché la “conoscenza speciale” può elevare i sentimenti di potere e controllo in coloro che, potrebbero desiderare ardentemente quello che vorrebbero. Una semplice richiesta di prove di solito li smantella.

“Potrebbe essere vero” non è lo stesso della verità.

Un camice bianco o anche una laurea in medicina non rendono necessariamente qualcuno un esperto di virus e pandemie. Virologia ed sono campi molto specifici. I famosi “dottori TV” o alcuni chiropratici casuali su YouTube non sono le migliori fonti disponibili sul virus SARS-CoV-2.

Evita l’errore comune di credere di essere immune alle credenze irrazionali. Non immaginare che non potresti mai prendere cattivi consigli da una persona non qualificata o disonesta. Anche tu sei pienamente in grado di acquistare un falso prodotto per la salute se ti viene in camuffamento di graziose confezioni e bugie colorate.

A tutti noi piace credere di essere persone sensibili che prendono decisioni basate su prove e ragioni. Ma non è vero, come hanno dimostrato innumerevoli esperimenti e studi. Errare è davvero umano. Vediamo i passi falsi mentali degli altri a un miglio di distanza ma trascuriamo costantemente i nostri. Gli psicologi chiamano questo il punto cieco di pregiudizio e lo dimostriamo ogni volta che pensiamo di essere troppo furbi per essere ingannati.

Riconosci che l’umiltà è il primo passo verso il buon pensiero. Ricorda di analizzare attentamente i reclami e di rifiutare l’accettazione fino a quando prove sufficienti non lo giustifichino. Sii scettico e vigile.

Questo è il percorso che vuoi intraprendere perché la qualità dei tuoi pensieri e decisioni svolgerà un ruolo importante nel mantenerti al sicuro e in salute, non solo durante questa pandemia ma anche per il resto della tua vita.

San Virus…guardate questo video e diffondetelo