Prato, Prefettura e prevenzione truffe: attivata speciale task-force

Tempo di lettura: 1 minuto

soldi-630x300

Un’alleanza tra Prefettura, banche e forze dell’ordine per prevenire le truffe e dare una mano soprattutto agli anziani e a coloro che hanno una minor preparazione nel settore. E’ questo l’obiettivo dello speciale Comitato di coordinamento, che si è costituito a Prato, previsto da un protocollo d’intesa nazionale, siglato nello scorso maggio dal Ministro dell’Interno e dal presidente di Abi.

Si tratta di un gruppo di lavoro che mira a rappresentare un punto di riferimento sul territorio in un’ottica di prevenzione futura, svolgerà un’azione informativa generale sulle truffe, raccorderà le diverse iniziative sul territorio e potrà anche disporre azioni mirate.

Come previsto dall’accordo quadro nazionale, il fulcro dell’attività del nuovo Comitato sarà principalmente quello di informare i cittadini meno preparati. Verranno così forniti consigli e buone prassi, anche attraverso vademecum in merito alle precauzioni da adottare quando si prelevano contante o si fanno operazioni allo sportello; gli accorgimenti per usare in sicurezza internet, mobile banking e bancomat; cosa fare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento. Inoltre, il comitato monitorerà il fenomeno delle truffe, che per la sua natura è molto mutevole, in modo da intercettare precocemente le forme nuove prima che possano tradursi in fattori di rischio, tenendo così aggiornato il circuito informativo a favore della popolazione.

Da un punto di vista operativo, il primo passo sarà la costituzione di un pool ristretto all’interno dello stesso organismo, per focalizzare nelle prossime settimane le criticità più urgenti e delineare la scaletta delle iniziative concrete da mettere in campo e da sottoporre al Comitato di Coordinamento.

Fonte