Porsche presenta la nuova 718 Cayman GT4 e Boxster Spyder

La presenta due nuovi modelli 718, la GT4 e la entrambe dotate del nuovo motore sei cilindri aspirato da 4.0 litri, con di disattivazione di due cilindri, che eroga 420 CV di potenza. Il nuovo motore sei cilindri aspirato delle due nuove Porsche 718 ha una cilindrata di 4.0 litri, sviluppa una potenza di 420 CV e una coppia massima di 420 Nm disponibile fra 5.000 e 6.800 giri.

Il livello di potenza è dunque salito rispetto ad entrambi i precedenti modelli: 35 CV in più sulla 718 Cayman GT4 e 45 CV in più sulla 718 Spyder. Con i 420 CV a disposizione le due vetture di Porsche accelerano da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, mentre la massima è di 304 km/h per la Cayman GT4 e di 301 km/h per la Spyder.

In termini di aerodinamica, il GT4 è il migliore tra i due, con un guadagno netto del 50% rispetto al modello uscente. Inoltre ha una resistenza ridotta, grazie a un silenziatore posteriore più compatto che consente una canalizzazione dell’aria più efficiente. Anche l’ala posteriore fa la sua parte, essendo anche il 20% più efficiente.

Il 718 Spyder è ovviamente meno aerodinamico, ma ciò non significa che non abbia ricevuto miglioramenti esterni. Lo spoiler consente una deportanza più efficiente.

Il telaio è lo stesso in entrambi i modelli, con gli assali anteriore e posteriore a molle e montanti, con l’Active Porsche Active Suspension Management integrato per lo smorzamento.

L’altezza della corsa è inferiore di 30 mm rispetto ai modelli standard per entrambe le vetture.

La Porsche Stability Management è stata modificata e adattata e funziona insieme al torque torque e al differenziale posteriore meccanico.

La GT4 può anche beneficiare di un ulteriore pacchetto Clubsport, con un roll bar posteriore in acciaio, cinture di sicurezza a sei punti per la pista da corsa e un estintore portatile.

Entrambi i modelli Porsche sono già disponibili per l’ordine sul mercato tedesco e partono da 96.206 euro per la nuova 718 Cayman GT4 e da 93.350 euro per la nuova 718 Spyder.

Jhon Roland (USA)