Porsche AG ed il suo rapporto con Rimac Automobili

Tempo di lettura: 1 minuto

Il fondatore di Rimac, Mate Rimac (31), ha iniziato a sviluppare la sua visione di un’auto sportiva veloce e ad alimentazione elettrica in un garage nel 2009. Rimac ha presentato la sua più recente, la C Two, al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra nel marzo 2018.

Il veicolo a due posti genera quasi 2.000 CV e raggiunge una massima di 412 chilometri all’ora. Vanta un’autonomia di 650 chilometri (NEDC) e può ricaricare l’80 percento della sua piena capacità della batteria entro mezz’ora grazie a un sistema di ricarica rapida da 250 kW.

Rimac è una società in rapida crescita con sede a Zagabria, in Croazia, e impiega una forza lavoro di circa 550 persone. Rimac si concentra sulla delle batterie nel segmento ad alta tensione, i propulsori elettrici ad alte prestazioni e lo sviluppo di interfacce digitali tra umani e macchine (HMI). L’azienda sviluppa e produce anche biciclette elettriche. Questo ramo del business è stato istituito nel 2013 sotto forma della consociata Greyp Bikes.

Rimac sviluppa e produce componenti per l’elettromobilità e produce internamente auto sportive super elettriche. ha avviato la di sviluppo con Rimac sullo sfondo della sua campagna di mobilità elettrica.

Porsche ha aumentato la propria partecipazione nella società tecnologica e sportiva Rimac dal suo investimento nel giugno 2018 dal 10 percento al 15,5 percento.

Porsche sta ora rafforzando una partnership consolidata.