Piattaforma di lancio del centro spaziale iraniano in fiamme

Tempo di lettura: 1 minuto

Un razzo, in un che doveva condurre un , è esploso sulla sua piattaforma di lancio giovedì 29 Agosto 2019; le immagini satellitari mostrano, quindi che, il terzo lancio è fallito. I media e i funzionari statali non hanno riconosciuto l’incidente al centro spaziale dell’Imam Khomeini, nella provincia iraniana di Semnan.

Tuttavia, le immagini satellitari di Planet Labs Inc. mostrano un pennacchio di fumo nero che sale sopra una piattaforma di lancio, con quelli che sembravano i resti carbonizzati di un razzo e il suo supporto di lancio.

A luglio, il ministro iraniano della tecnologia dell’informazione e delle comunicazioni Mohammad Javad Azari Jahromi ha riferito all’AP che Teheran ha pianificato altri tre lanci quest’anno, due per i satelliti che svolgono attività di telerilevamento e un altro che gestisce le comunicazioni.

L’agenzia di stampa semi-ufficiale Mehr ha citato Jahromi il 13 agosto affermando che il Nahid-1 era pronto per essere consegnato al Ministero della Difesa iraniano, segnalando una data di lancio per il satellite probabilmente incombente. La settimana nazionale del governo iraniana, durante la quale Teheran spesso inaugura nuovi progetti, è iniziata il 24 agosto.

Testo di Nasser Karimi, Teheran, Iran.
Traduzione redazione esteri emmegi.