[Pianta Arbustiva] Myrtus communis

Tempo di lettura: 2 minuti

La pianta è famosa per il liquore che si produce dalle sue bacche e c’è un’essenza prodotta dalle foglie e dai ramoscelli di mirto, utile soprattutto in caso di tosse. Anticamente l’olio di mirto si utilizzava per le cerimonie legate alla nascita o alla morte ma era anche un simbolo di fertilità e vittoria, si ungeva infatti con questa essenza la testa degli sposi per augurargli prosperità e quella dei vincitori in guerra per celebrarne il ritorno glorioso in patria. Oggi questo olio essenziale, grazie alle sue doti balsamiche e antibatteriche, ci è utile invece per il benessere delle vie respiratorie.   L’olio essenziale di mirto ha proprietà interessanti: è antibatterico, depurativo, balsamico e libera le vie respiratorie visto l’effetto fluidificante sul muco ed espettorante (favorisce l’espulsione del catarro). Aiuta quindi a respirare meglio e a lenire i fastidi in caso di raffreddore e tosse.

Diffuso nell’ambiente ha effetto energizzante e antidepressivo e si può utilizzare anche in prevenzione per evitare le influenze stagionali. Per quest’ultimo scopo occorre utilizzare una goccia di olio per ogni metro quadro di ambiente in cui si vuole diffondere l’essenza meglio se la sera prima di andare a dormire in modo da beneficiare dei vapori durante tutta la notte.

Si può utilizzare in caso di tosse, raffreddore o influenza spargendone 2/3 gocce su un cucchiaino di olio di mandorle dolci (o altro olio vettore) e facendo poi un massaggio sul petto prima di andare a dormire o più volte nel corso della giornata. L’aroma balsamico del mirto potrà così essere respirato a lungo e contribuirà a lenire l’infiammazione delle vie respiratorie liberando il naso e sedando la tosse.

In alternativa potete fare i classici fumenti utilizzando al posto dell’olio essenziale di eucalipto quello di mirto: versate 2 o 3 gocce di questo olio essenziale in una pentola d’acqua bollente e respiratene i vapori coprendovi il capo con un asciugamano per alcuni minuti.

Si tratta di un olio essenziale delicato adatto anche ai bambini, ma sempre al di sopra dei 3 anni.

Si può utilizzare poi come antibatterico soprattutto in caso di cistite o per purificare la pelle grassa o con acne. A quest’ultimo scopo si può diluire qualche goccia di olio di mirto nella propria crema per il viso.

Tenete dunque a portata di mano l’olio essenziale di mirto per:

Tosse
Raffreddore
Prevenire malanni di stagione
Cistite
Pelle grassa
Tristezza o scarsa energia

Dove acquistare l’olio essenziale di mirto
Si consiglia l’acquisto presso le farmacie specializzate in erboristeria che vi sapranno fornire le dosi necessarie.