Partnership russo-cinese, Una minaccia per gli interessi degli Stati Uniti?

La e la hanno da tempo condiviso una denuncia comune: dalla fine della , entrambe le potenze si sono sentite a disagio con gli e l’ordine che domina, cosa che li sentono svantaggiati. Ma anche se la Russia e la Cina potrebbero essersi inizialmente unite nel malcontento, le loro ripetute interazioni stanno promuovendo una più profonda e duratura. Mentre il ministro degli cinese Wang Yi lo ha presentato in una conferenza stampa a marzo, le relazioni di Pechino con Mosca sono sempre “stabili e mature”.

Mentre Mosca e Pechino lavorano insieme su aree di reciproco interesse, dalla all’Iran nucleare. Russia e Cina stanno rafforzando i legami in quasi ogni dimensione della loro relazione.

La saggezza convenzionale ha a lungo ritenuto che le relazioni tra Cina e Russia rimarranno lontane e diffidenti – che ogni paese manterrà l’altro a distanza di sicurezza.

Osservatori come Leon Aron dell’American Enterprise Institute (“La Russia e la Cina stanno davvero formando un’alleanza?”) Cita una litania di barriere – sfiducia storica, asimmetrie economiche e militari, e persistenti tensioni su diverse questioni di – che rendono il partenariato russo-cinese un innaturale e improbabile.

In breve, gli scettici di oggi sostengono che le preoccupazioni sull’approfondimento delle relazioni russo-cinesi sono esagerate e che è improbabile che le due potenze entrino in un’alleanza formale.

I due paesi agiscono di concerto e potrebbero infliggere danni significativi agli interessi degli Stati Uniti, anche se non formassero mai un’alleanza.

In effetti, se la Russia e la Cina stanno diventando alleati formali, oggi non è la questione rilevante. Piuttosto, le domande alle quali dovrebbero essere chiesti i politici sono quanto profonda sarà la loro partnership, come influenzerà gli interessi degli Stati Uniti, e cosa potrà fare Washington per modellare la sua traiettoria e migliorare i suoi effetti negativi sugli Stati Uniti e su altre democrazie.

Fonte