Padroneggiare l’arte della negoziazione commerciale

Tempo di lettura: 1 minuto

In un mondo pieno di sensibilità commerciali e culturali, non tutti vediamo le situazioni allo stesso modo. In primo luogo, “capire” il potere della pausa: ti dà il tempo di pensare attraverso le tue migliori alternative e cercare un consiglio.

In secondo luogo, “districare” gli angoli: i negoziati richiedono un terreno comune, quindi identifica gli angoli dell’altra parte e i tuoi. Entrambe le parti vogliono il miglior prezzo, ma ciò che si aggroviglia è il “desiderio” di ciascuna parte; districare questi ti aiuta a creare contromosse.

In terzo luogo, “non gestire” le richieste: non iniziare una negoziazione con una mentalità basata sulla domanda “a modo mio o dell’autostrada”. Entraci con l’intenzione di “Uniamo le nostre teste e troviamo una soluzione”.

Successivamente, “non dipingere” l’immagine: una negoziazione è come dipingere un’immagine; succede a strati e passaggi. Dopo aver messo in pausa e districato, fai un passo indietro a tutti i passaggi e assicurati che “sia bello”.

Infine, “scopri” la soluzione: ascolta più di quanto parli, anche se l’altra parte è assertiva. Aggiorna le domande o le affermazioni e ripeti in termini a vantaggio di entrambe le parti. Dai un po ‘, ma ottieni sempre qualcosa in cambio. Non abbiate paura di fare la prima mossa o offerta, perché le contro-offerte sono dove le offerte accadono!