Organizzazione europea per la ricerca astronomica emisfero australe

wallup.net

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ European Southern Observatory ( ESO ), formalmente l’ Organizzazione europea per la ricerca astronomica nell’emisfero australe , è un’organizzazione di ricerca intergovernativa a 16 nazioni per l’ astronomia terrestre . Creato nel 1962, l’ESO ha fornito agli astronomi strutture di ricerca all’avanguardia e accesso al cielo meridionale.

L’organizzazione impiega circa 730 dipendenti e riceve contributi annuali da parte degli Stati membri per circa 162 milioni di euro. I suoi osservatori si trovano nel nord del Cile .

L’ESO ha costruito e gestito alcuni dei telescopi più grandi e tecnologicamente avanzati . Tra questi il New Technology Telescope da 3,6 m , uno dei primi pionieri nell’uso dell’ottica attiva , e il Very Large Telescope (VLT), composto da quattro telescopi da 8,2 m singoli e quattro piccoli telescopi ausiliari che possono funzionare tutti insieme o separatamente.

L’ array Atacama Large Millimeter osserva l’ universo nel millimetro e nel submillimetricolunghezze d’onda, ed è il più grande progetto di astronomia terrestre al mondo fino ad oggi. È stato completato nel marzo 2013 in una collaborazione internazionale da parte dell’Europa (rappresentata da ESO), Nord America, Asia orientale e Cile.

l’ESO abbia sede in Germania, i suoi telescopi e osservatori si trovano nel nord del Cile, dove l’organizzazione gestisce avanzate strutture astronomiche a terra :

La Silla , che ospita il New Technology Telescope (NTT)

Paranal , dove si trova il Very Large Telescope (VLT)

Llano de Chajnantor , che ospita il telescopio submillimetrico APEX ( Atacama Pathfinder Experiment ) e dove si trova ALMA,

l’ array Atacama Large Millimeter / submillimeter ,

Queste sono tra le migliori posizioni per le osservazioni astronomiche nell’emisfero australe.

Un progetto ESO è l’ Extremely Large Telescope (ELT), un telescopio di 40 metri di classe basato su un design a cinque specchi e il già ampiamente progettato Telescopio di grandi dimensioni .

L’ELT sarà il più grande telescopio visibile e vicino all’infrarosso del mondo. L’ESO ha iniziato la sua progettazione all’inizio del 2006 e mirava a iniziare la costruzione nel 2012.

I lavori di costruzione del sito ELT sono iniziati a giugno 2014. Come deciso dal consiglio dell’ESO il 26 aprile 2010, un quarto sito ( Cerro Armazones ) è di essere a casa per ELT.

Ogni anno vengono fatte circa 2.000 richieste per l’uso dei telescopi ESO, da quattro a sei volte più notti di quelle disponibili.

Le osservazioni fatte con questi strumenti compaiono annualmente in una serie di pubblicazioni peer-reviewed; nel 2017 sono stati pubblicati oltre 1.000 articoli revisionati basati su dati ESO.

I telescopi dell’ESO generano grandi quantità di dati ad un tasso elevato, che vengono archiviati in un centro di archiviazione permanente presso la sede dell’ESO. L’archivio contiene oltre 1,5 milioni di immagini (o spettri) con un volume totale di circa 65 terabyte (65.000.000.000.000 di byte) di dati.

Fonte
wikipedia.org