ONU: Piano d’azione globale per rilanciare l’agricoltura familiare e raggiungere la fame zero

Tempo di lettura: 1 minuto

Il presidente dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, María Fernanda Espinosa, ha detto che gli agricoltori familiari hanno un ruolo importante nella lotta globale per porre fine alla fame e promuovere una . L’Organizzazione per l’ e l’ delle Nazioni Unite (FAO) afferma che, in un contesto in cui quasi un milione di piante e specie animali sono minacciate dall’impatto dell’uomo, l’ tradizionale può dare un contributo essenziale per salvaguardare la biodiversità agricola.

L’incontro si è svolto in anticipo rispetto al varo di mercoledì (29 maggio) del Decade of Family Farming delle Nazioni Unite (UNDFF, 2019-2028) e di un piano d’azione globale per promuovere il sostegno agli agricoltori familiari.

Sia la FAO che l’IFAD guidano le attività per l’attuazione del Decennio dell’agricoltura familiare, dichiarate dalle Nazioni Unite alla fine del 2017, che mira a creare un ambiente favorevole che rafforzi la posizione dell’agricoltura familiare e massimizzi il contributo degli agricoltori a livello globale e .

Il Decennio è anche un’opportunità, ha aggiunto, per i governi di adottare a sostegno di un’agricoltura familiare sostenibile e diversificata e di passare a un nuovo paradigma per i sistemi e lo sviluppo rurale in cui l’attenzione è “non solo sulla produzione ma su come affrontare il problema socioeconomico e ambientale in tandem “.

Gli agricoltori familiari producono l’80 percento del cibo mondiale e sono importanti motori di sviluppo sostenibile.

Parlando all’evento di oggi, il Direttore Generale della FAO José Graziano da Silva ha sottolineato che dall’adozione della della FAO per le con le organizzazioni della società civile nel 2013, l’Organizzazione ha aperto le porte agli agricoltori familiari per portare la loro esperienza, conoscenza e capacità tecnica alla FAO.

Fonte