ONU, bambini massacrati nel Camerun

Tempo di lettura: 1 minuto

Un in una regione anglofona del ha causato la morte di 22 abitanti del villaggio, tra cui 14 , ha affermato l’ONU il 16 febbraio 2020. hanno effettuato lo spargimento di sangue il 14 febbraio nel villaggio di Ntumbo nella regione nord-occidentale, ha riferito a AFP James Nunan, un funzionario locale dell’agenzia di coordinamento umanitario OCHA.

Undici dei bambini erano ragazze, ha detto Nunan, capo dell’ufficio dell’OCHA per le regioni nord-occidentali e sud-occidentali, che ospitano la grande minoranza di lingua inglese del paese dell’. I separatisti nelle regioni combattono il governo centrale da tre anni.

Il Movimento per la rinascita del Camerun, uno dei due principali partiti di opposizione del paese, ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava: “Il regime dittatoriale (e) il capo supremo delle forze di sicurezza e di difesa sono i principali responsabili di questi ”.

Un funzionario dell’esercito contattato dall’AFP all’inizio del 16 febbraio 2020 ha negato le accuse, dicendo semplicemente: “Falso”. Nessun’altra risposta ufficiale è stata immediatamente disponibile.

Il conflitto di tre anni tra le forze anglofone che cercano di staccarsi dal Camerun di lingua francese ha causato più di 3.000 e costretto più di 700.000 persone a fuggire dalle loro case.

Fonte : hurriy et daily news . com