Oman apre ambasciata in Cisgiordania

Tempo di lettura: 1 minuto

Il Ministero degli Esteri palestinese accoglie con favore la decisione dell’ di aprire un’ nei territori , considerando questo un passo naturale seguendo l’approccio del sultanato e le posizioni nei confronti del popolo palestinese, i suoi problemi, la causa e i diritti. Tuttavia, un certo numero di sta mettendo in dubbio le motivazioni dell’Oman in materia.

Il ministero degli Esteri ha dichiarato il 26 giugno 2019, che l’apertura di un’ambasciata approfondirà, svilupperà e promuoverà le relazioni bilaterali tra i due paesi e rafforzerebbe il coordinamento congiunto tra i capi dei due paesi su determinate questioni.

Il ministero ha anche sottolineato che avrebbe funzionato per facilitare l’effettiva attuazione di questo passaggio al servizio degli interessi dei palestinesi e dell’Omanis. A

lla luce delle sue crescenti relazioni con Israele , l’Oman ha recentemente cercato di riunire le posizioni sia palestinese che israeliana per risolvere la causa palestinese.

Il ministero degli Esteri dell’Oman ha deciso di aprire una nuova missione diplomatica nella città di Ramallah in in un passo che integra la posizione di supporto del sultanato nei confronti del popolo palestinese.

Il 25 giugno, il dell’Oman Yusuf bin Alawi bin Abdullah aveva incontrato l’ambasciatore palestinese in Oman, Tayseer Jaradat, sottolineando il pieno e implacabile sostegno del sultanato al popolo palestinese e la sua insistenza [dell’Oman] sullo sviluppo di relazioni bilaterali a tutti i livelli, tra cui istituire uno stato palestinese pienamente sovrano e indipendente basato sui confini del 1967.

Source: Entsar Abu Jahal . giornalista palestinese
al-monitor.com