Nuove tensioni sull’asse Washington-Teheran

Tempo di lettura: 1 minuto

L’, nell’ultima settimana di Gennaio 2017, ha eseguito un test missilistico, a seguito del quale, il Dipartimento al tesoro americano, ha dato il via libera a nuove sanzioni, anche se queste non violano la storica intesa del 2015, perché non riguardano il nucleare. La replica del ministro degli Esteri iraniano è la seguente: “Siamo indifferenti alle minacce provenienti dall’estero e l’ non comincerà mai una guerra. Useremo le nostre armi solo per difenderci”.

Veronica Ugolini