Norvegia, La App per tracciare gli infettati Covid-19 ha problemi di “privacy”

Tempo di lettura: 1 minuto

Gli esperti di norvegese hanno detto che un’app governativa rilasciata per aiutare a rintracciare la diffusione del nuovo nel paese, non ha protetto sufficientemente la “privacy” personale.

Lanciata ad aprile 2020, l’app per Smittestopp (“Stop alle infezioni”) è stata creata per raccogliere dati sui movimenti per aiutare le autorità a tracciare la diffusione di e informare gli utenti se erano stati esposti a qualcuno che trasportava il nuovo coronavirus.

Sviluppata in Norvegia e scaricabile su base volontaria, l’applicazione utilizzava l’archiviazione centralizzata dei dati, come previsto in Francia e nel Regno Unito, con grande disappunto dei sostenitori della privacy.

Si supponeva che i dati erano anonimi e cancellati dopo 30 giorni, ma un gruppo di esperti ha concluso mercoledì che i non erano sufficientemente protetti ai sensi dell’attuale accordo.

Gli esperti hanno raccomandato di non scaricare la App poiché i dati sono a rischio. La fortuna, così hanno detto, è che, al momento, non ci sono persone infette a giro.

I norvegesi intervistati hanno riferito preoccupazione per aver dato fiducia al governo. Attualmente circa 1,5 milioni di persone hanno scaricato l’applicazione e quasi 700.000 la stanno utilizzando attivamente in un paese di 5,4 milioni di persone.

Fonte