Nissan Navara Dark Sky Concept

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Nissan Navara Dark Sky Concept è stato presentato al di Hannover nel 2018, quindi è una notizia vecchia che però riteniamo riportare alla vostra attenzione in quanto sviluppato nel Regno Unito, in collaborazione con l’ europea ().

Questo veicolo funziona come un laboratorio di astronomia mobile, con un di classe osservatorio leader a livello mondiale, montato su un rimorchio fuoristrada creato su misura.

Il perché di questo veicolo lo spiega l’ESA (European Space Agency) in quanto sta mappando le stelle con una precisione senza precedenti utilizzando il satellite Gaia, che ha già osservato più di un miliardo di stelle.

La Nissan supporta questo progetto aiutando gli astronomi a condurre osservazioni di follow-up sull’universo da posizioni difficili da raggiungere, cosiddette “cielo scuro” – lontano dal bagliore notturno delle aree urbane, che diminuisce la visibilità.

L’ESA nella sua forma attuale è stata fondata con la Convenzione ESA nel 1975, quando ESRO è stata fusa con ELDO. L’ESA contava dieci Stati membri fondatori: , Danimarca, Francia, Germania occidentale, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Questi firmarono la Convenzione ESA nel 1975 e depositarono gli strumenti di ratifica entro il 1980, quando la convenzione entrò in vigore. Durante questo intervallo l’agenzia ha funzionato di fatto . L’ESA ha lanciato la sua prima grande missione scientifica nel 1975, Cos-B , una sonda spaziale che controlla le emissioni di raggi gamma nell’universo, su cui ha lavorato per la prima volta ESRO.

Lo scopo dell’ESA è quello di prevedere e promuovere, a fini esclusivamente pacifici, la tra gli Stati europei nella ricerca e spaziale e nelle loro applicazioni spaziali, al fine di essere utilizzati a fini scientifici e per sistemi operativi di applicazioni spaziali

L’ESA è responsabile della creazione di uno unificato e della relativa politica industriale, di raccomandare obiettivi spaziali agli Stati membri e di integrare il più possibile programmi nazionali come lo sviluppo satellitare nel programma europeo.

L’ESA è finanziata dai contributi annuali dei governi nazionali e da un contributo annuale dell’ (UE).

Nel 2016 il bilancio dell’ESA ammontava a 5,250 miliardi di euro.

Ogni 3-4 anni, gli Stati membri dell’ESA concordano un piano di bilancio per diversi anni in una conferenza degli Stati membri dell’ESA. Questo piano può essere modificato negli anni futuri, tuttavia fornisce le linee guida principali per l’ESA per diversi anni.

Le dotazioni di bilancio 2016 per le principali aree di attività dell’ESA sono riportate nella tabella a destra.

I paesi in genere hanno i loro programmi spaziali che differiscono nel modo in cui operano in modo organizzativo e finanziario con l’ESA. Ad esempio, l’agenzia spaziale francese CNES ha un budget totale di € 2015 milioni, di cui € 755 milioni sono versati come contributo finanziario diretto all’ESA.

Diversi progetti relativi allo spazio sono progetti congiunti tra agenzie spaziali nazionali e ESA (ad esempio COROT ). Inoltre, l’ESA non è l’unica organizzazione spaziale governativa europea (ad esempio il Centro satellitare dell’Unione europea ).

Lavorando a stretto contatto con l’ESA, il modulo rimorchio incorpora anche una speciale atmosfera refrigerata, consentendo al telescopio di rimanere stabile e calibrato alla temperatura ottimale durante il trasporto verso qualsiasi posizione.

Una volta nella destinazione desiderata, spesso difficile da raggiungere, il tetto meccanizzato del modulo rimorchio può essere aperto per focalizzare il telescopio sul cielo notturno. Usando uno specchio di 40 centimetri (primario), ha la capacità di offrire viste dettagliate oltre gli anelli di Saturno, a galassie, nebulose e supernova distanti.

La Nissan Navara Dark Sky Concept è stata progettata per mettere in primo piano le esigenze aziendali. Un gancio di traino sicuro combinato con un robusto telaio a scaletta; un motore diesel bicilindrico da 2,3 litri, 190 CV; e 450 Nm di coppia consentono alla Navara di affrontare terreni accidentati in aree remote e di gestire facilmente il peso del modulo del telescopio.

Il Navara e il rimorchio sono entrambi dotati di batterie portatili EV, che sfruttano la collaudata tecnologia delle batterie per del marchio. Quando sono ancorati in posizione, i pacchi batteria sono costantemente in modalità di ricarica e pronti all’uso quando richiesto.

Altre funzionalità intelligenti includono Wi-Fi, una stazione laptop e trasmissione UHF per trasmettere i dati istantaneamente, in qualsiasi parte del mondo. Otto unità radar combinate, su ogni angolo del veicolo e del rimorchio, aggiornano il conducente sull’ambiente circostante il veicolo tramite il touchscreen di infotainment NissanConnect sul cruscotto.

Queste tecnologie Nissan Intelligent Mobility lavorano insieme per rendere Nissan Navara Dark Sky Concept il pickup più intelligente della sua categoria per il traino.

I sistemi di mobilità intelligente Nissan di livello mondiale consentono alla Navara di manovrare il rimorchio del telescopio in una posizione privilegiata.

I sensori radar e le telecamere scansionano il terreno per trovare la posizione giusta per parcheggiare e stabilizzare il rimorchio. Rispetto alla Navara standard, l’altezza di marcia complessiva della Nissan Navara Dark Sky Concept è stata aumentata, creando un’ulteriore altezza da terra per migliorare la capacità di “andare ovunque” del veicolo.

Fonti
wikipedia.org
netcarshow.com