New York registra un declino della popolazione per la prima volta in 10 anni

Tempo di lettura: 2 minuti

La città di , la più grande negli , registra il primo declino della per la prima volta in 10 anni, secondo le stime del governo degli Stati Uniti. Le cifre indicano che la internazionale a è stata ridotta, mentre è aumentata la partenza dei dalla metropoli, che ha portato a una riduzione del calcolato per il 2017 e il 2018.

In particolare, i dati del Census Bureau degli Stati Uniti si noti che a luglio 2018 a New York c’erano 8,4 milioni di , con una diminuzione dello 0,47% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Inoltre, anche se inizialmente era stato calcolato un aumento di 7.000 persone nel 2017, una nuova stima ha rivelato che nel 2017 si è registrata una riduzione di circa 38.000 persone, pari allo 0,45% rispetto al 2016.

Il Dipartimento di pianificazione della città di New York ha sottolineato che, in particolare, fino ad ora la popolazione era stata guidata da nuovi giovani residenti, che nell’ultimo decennio sono in declino.

Dal 2010 al 2018, il numero di abitanti della metropoli è aumentato del 2,7%, un tasso di crescita che “non può essere mantenuto per sempre”, ha detto il capo della demografia del Dipartimento, Joseph Salvo.

Anche la migrazione netta, che riflette la somma delle persone che arrivano e escono dalla città, è stata ridotta negli ultimi anni, che nel 2018 sono diminuite di circa 87.000 persone.

Tuttavia, i rappresentanti del Dipartimento di pianificazione di New York hanno sottolineato che la mutazione delle cifre potrebbe essere dovuta a un cambiamento nel sistema di censimento e che i numeri sono probabilmente troppo bassi se si tiene conto del numero di nuove case che sono state costruite. .

Altre importanti aree degli Stati Uniti Hanno anche registrato un declino, come la , che comprende le città di Los Angeles, Long Beach e Pasadena, che sono diminuite dello 0,1% a 10,1 milioni di persone lo scorso anno.

Fonte: EFE USA